Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Hanno lo spirito statico e spento, quelli che alla notte non guardano le stelle.

Gli altri fanno giri invisibili nell’universo, viaggiano senza partire, tornano con l’anima più splendente.

(Gabriela Pannia)

18/09/2018

Annunci

Sono succube del fascino sconcertante delle cose di mezzo. Datemi la sera, datemi l’autunno, datemi il punto esatto da cui si evolve in altro, e mi scoprirete perduta in un lungo, adorante, imbambolato silenzio.

(Gabriela Pannia)

18/09/2018

Allontano cose e persone per cui provo interesse, attiro cose e persone delle quali non me ne importa assolutamente nulla.

Quando mi hanno creata devono aver fatto confusione su qualche impostazione di base.

(Gabriela Pannia)

18/09/2018

Notte: sono come un casolare abbandonato in mezzo alla campagna.

Ho fondamenta che tremano sotto l’immensità del cielo, e sogni illuminanti come finestre accese sugli enigmi del futuro.

(Gabriela Pannia)

17/09/2018

Uno spicchio d’oro all’orizzonte, un paesaggio che si accende di colore; apri gli occhi, respira quest’aria, sussurra un grazie al destino: è l’alba di un nuovo, fantastico giorno.

(Gabriela Pannia)

17/09/2018

Sera d’autunno

che cattura il cuore,

ecco: una foglia

si stacca e poi cade.

Sera col primo

accenno di nebbia,

chi sempre in letargo,

chi or si sveglia.

Sera e tappeti

multicolori,

nostalgia dentro,

speranze ai piedi.

Sera e passaggio

senza ritorno,

ciclo che chiude,

parto notturno.

Sera e finale

scontato, temuto:

ogni cosa si spoglia,

non tutto è perduto.

[Sera d’autunno – Gabriela Pannia]

16/09/2018

Scrivo a me, per me.

E, se ti ritrovi, sai cos’è?

Siamo fatti della stessa Anima.

(Gabriela Pannia)

16/09/2018

Domenica: le lancette pigre, il caffè lento, i paesaggi sospesi e i propositi messi in pratica con moltissima calma.

(Gabriela Pannia)

16/09/2018

Non siate timorosi e restii, in questo viaggio chiamato vita; non conoscete le date e tutte le tappe, ma ciò non vi rende meno protagonisti.

(Gabriela Pannia)

15/09/2018

La sera che ridisegna i confini del cielo, il venerdì che spalanca le porte del riposo; siano benedetti i momenti che preparano al tempo libero. Quello che passi con chi, della libertà, sa spiegarti il valore più profondo. (Gabriela Pannia)

14/09/2018

L’aldilà non esiste?

La notte è un al di là. Ci trovi i messaggi dell’universo, chi hai perduto materialmente, chi non hai mai scordato, chi speri di incontrare, le cose che sai di desiderare, le cose che desideri ma non lo sai.

(Gabriela Pannia)

12/09/2018

Toglietemi tutto, ma non il caffè che leva le coperte al mattino, i propositi di gioia per la nuova giornata, il suono della voce delle persone care, il silenzio disteso di chi ancora spera nel domani.

(Gabriela Pannia)

12/09/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: