Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Che età ho? Una diversa per i diversi momenti della giornata.

Ma alla sera, complici i colori del tramonto e le acrobazie incontenibili dell’anima, torno a essere un’entusiasta e trasognata bambina.

(Gabriela Pannia)

23/04/2019

Annunci

Tutti che mi conoscono e nessuno che mi conosca davvero.

Solo il mare sa chi sono.

(Gabriela Pannia)

23/04/2019

In un libro puoi trovarci niente e puoi trovarci tutto. Se non c’è niente ne farai un supporto per bilanciare i tavoli, se trovi tutto avrai per sempre una chiave di lettura aggiuntiva sulla vita.

(Gabriela Pannia)

23/04/2019

Riconosci subito le persone concentrate sulle personali strade del mondo e dell’anima. Gli altri per loro sono compagnie selezionate e benvolute; mai indagate, mai giudicate, mai invidiate e mai scoraggiate.

(Gabriela Pannia)

22/04/2019

Viene il mattino nel completo silenzio, in perfetta armonia, senza celebrare o autocelebrarsi.

Le cose maestose accadono così.

(Gabriela Pannia)

23/04/2019

Citofonami in una sera d’aprile,

tendimi la mano e invitami a seguirti.

Portami in boschi gremiti di stelle,

dove i sogni hanno i colori delle viole

e le fronde promettono abbracci

con lo stesso fare materno della luna.

(Gabriela Pannia)

22/04/2019

Aprile e sibila il vento,

scroscia la pioggia,

manca la primavera.

È un turbinio che lascia

missive arcane

sotto le porte di Pasqua.

Spieghi tu il cammino, o urlo di Natura?

Riveli tu il senso, o voce di Universo?

A vuoto cadono le mie domande.

La Vita troppo è gelosa

dei suoi segreti.

[Aprile – Gabriela Pannia]

22/04/2019

La Pace bisogna prima conoscerla, poi volerla, poi metterla in pratica. In molti si vantano d’essere già al terzo punto, e ancora non padroneggiano i primi due.

(Gabriela Pannia)

21/04/2019

Amate come Colui che ha amato tutti. Se non fino a donare la vita, almeno donando agli altri parte del vostro tempo.

Non diverrete divini ma del Divino, in voi, se ne leggeranno le tracce.

(Gabriela Pannia)

20/04/2019

Bosco e stelle di me stessa,

da sola mi perdo,

fissando il cielo mi ritrovo.

Dell’introspezione

ne ho fatto la mia religione.

Fuori ho tutto ciò che vedo,

dentro ho tutto ciò che serve.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

Canterò le mie gioie e canterò i miei dolori perché tutto sia, infine, un inno alla vita.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

Abbiamo tutti la nostra ancora di salvezza.

Io, da che ne ho memoria, ho la scrittura.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: