Se l’universo t’avesse voluto realmente infelice, in balìa del mondo e della casualità, t’avrebbe creato senza arti, senza sensi, senza anima, senza coscienza, senza speranza, senza ruggiti interiori, senza sogni, senza potenzialità. E poi, per coerenza, t’avrebbe altresì privato del cielo e delle stelle. (G. Pannia)

1/01/2017

Annunci