Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

febbraio 2017

Mi piace quando scende la sera ed il cuore, per fortuna o suo malgrado, diventa una cosa sola con la danza delle onde, con le verità più intime celate tra le ombre, con i pensieri che si fanno mappe fedeli sulla vita, con l’abbraccio della luna e con il luccichio delle stelle. (G. Pannia)

22/08/2016

Annunci

Ha le stesse sconvolgenti sfumature, le stesse vibrazioni magiche dell’alba, il tramonto; forse perchè anch’esso testimonia che lì dove c’è un inizio qualcosa si conclude. E che, quando pare venuta la fine, già un’altra avventura si prepara. (G. Pannia)

19/05/2016

Il mondo è pieno di legami o compagnie di circostanza, di elementi che s’aggregano e disgregano nel giro di una convenienza; e quando due cose, due persone, due anime, s’incastrano perfettamente senza alcuna forzatura ecco che scopri le ragioni delle cose che si dissolvono, e quelle delle cose che durano. (G. Pannia)

17/04/2016


Sai cosa credo? Che nessuno di noi due si troverà mai nella condizione di pensare ancora all’altro. E sai cosa so? Che nella remota ipotesi in cui dovesse capitare, non sarò io quella dilaniata dal rimpianto. (G. Pannia)

28/02/2017

Esiste un modo infallibile per riconoscere cose e persone di valore: quelle che non valgono, solitamente, sgomitano per apparire. Quelle che valgono, semplicemente, splendono. (G. Pannia)

28/02/2017



Volere è potere, ma il potere più grande scaturisce dal cuore. (G. Pannia)

28/02/2017


– Talvolta mi capita, sai? –

– Che cosa? –

– Di concentrarmi troppo sulla vita di qualcuno, di osservarne i molteplici vantaggi, di constatare quanto sia bella e facile rispetto alla mia, di perdermi in mille domande. –

– Provi gelosia? –

– Non so, non credo. La felicità dovrebbe essere cosa di tutti, se qualcuno è felice ben per lui. Non è quella felicità ad arrecare infelicità agli altri. Piuttosto, molti altri si ritrovano a percorrere sentieri più tortuosi e, forse, è anche normale che ogni tanto si sbotti e si imprechi contro il destino. –

– E poi, come ne esci? –

– Con un profondo respiro e riprendendo la vita di sempre. Sai, per alcuni è indubbiamente più difficile, ma incattivirsi sarebbe come firmare la resa. Si va avanti, con tenacia e denti stretti. Coltivando in terreni più piccoli ed ostili, ma attendendo i frutti con la medesima speranza. Si va, e basta. Tentando di non smarrirsi, augurandosi che, alla fine, si sia fatto comunque bene. Che si acciuffi, almeno, il senso consolatorio di quest’ermetica e sbilanciata esistenza. – 

(G. Pannia)



La gente curiosa spettegola, quella cattiva inventa, e quella depressa ci sviluppa tutta una trilogia. (G. Pannia)

19/05/2016


Sintonia è potersi concedere momenti di follia, stupidità, azzardo, pettegolezzo, provocazione e indecoroso buonumore senza che dopo sia necessario sostenere e superare un pubblico test di umana validità. (G. Pannia)

18/04/2016




Il tempo è il tuo dono più grande; bada bene a non sacrificare le tue profondità in nome di cose e persone che, loro malgrado, sono votate o destinate alla superficie. (G. Pannia)

28/02/2017

Potresti, in realtà, sperimentare la calma rara della vita, e non per questo riuscire ad evitare le sismiche correnti dello spirito. (G. Pannia)

12/05/2016


Buongiorno al sole che s’intrufola timidamente tra gli ombreggianti rami dell’orizzonte, buongiorno al suo essere pronto sulla linea di partenza di quella consueta traiettoria che percorre donando al mondo meravigliose occasioni di vita; buongiorno a chi, come il sole, si sveglia presto, con la luce negli occhi, pronto a ridisegnare il suo destino, fedelmente ispirato dai moniti dell’anima e dalle inclinazioni del cuore. (G. Pannia)

7/04/2016

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: