Amo il destino che si stende su lingue di strada misteriose e imprevedibili; amo e temo il non poterlo comandare. Apprezzo il suo essere forse l’unica cosa non indagabile, in un mondo che mette a soqquadro, interpreta e giudica persino i più intimi impulsi del cuore. (G. Pannia)

5/04/2016

Annunci