Buonanotte alle anime fatte di poesia, acqua e dune, a coloro che incontrano ed affrontano pazientemente gli scogli della vita, a chi sa che non sempre sarà calma piatta ma neppure concede l’ultima parola alla burrasca; buonanotte a chi ama sdraiarsi a contemplare la luna trattenendone, come il mare, la bellezza in superficie e l’immensa saggezza in profondità. (G. Pannia)

18/04/2017