Ridatemi il merito delle cose, i tempi di lievitazione dei sentimenti, la gioia di tagliare i traguardi dopo aver reagito ad un dignitoso numero di cadute. Ridatemi il sapore irresistibile della conquista, il senso del sacrificio, quello della rinuncia, quello della responsabilità. Sono intrappolata in questa società di sapone, dove basta un soffio o un’illusione e sei ciò che vuoi, e hai ciò che vuoi. Siamo bolle tremanti per aria, abbiamo certezze fragili come sottili lastre di vetro. Eppure manchiamo di umiltà e consapevolezza, eppure siamo ottusi e fissi sul nulla, eppure ci distruggiamo credendo di volerci bene. Ridatemi la sincerità di una risata, quella di uno sguardo, quella di un’emozione. Ridatemi la fiducia nel destino, nel futuro, nel cambiamento. Nelle persone. (G. Pannia)

03/09/2016

Annunci