Il mondo potrà dirsi privo di speranza solo quando un tramonto, il mare, un fiore o un’alba verranno guardati senza che questo susciti un commosso slancio di umana poesia.

Per la prima volta inizio un articolo con un mio aforisma, e me lo concedo perché io amo da sempre la Poesia, in modo viscerale.

Credo fermamente, come altri più famosi hanno pensato, scritto e detto nella storia dell’umanità, che essa salvi e che essa renda accessibili i più profondi significati della nostra esistenza. Ritengo che un pizzico di poesia alberghi in ogni cosa, bella, brutta, delicata o imponente che sia.

poesia-1

Conosco a memoria i più grandi capolavori di Pascoli, Leopardi, Carducci, D’Annunzio, Quasimodo e chi più ne ha più ne metta; non so se questa mia predilezione sia una naturale conseguenza dell’amore con cui le maestre di scuola elementare, sin da piccina, mi hanno presentato i Grandi Poeti e le immortali Poesie, se dipenda dal mio personale modo di vedere e sentire il mondo o se, più verosimilmente, questa passione nasca dall’unione di entrambe le cose. Ho sempre guardato a questo tipo di Arte con devozione e sommo rispetto, ho sempre reputato Poeta solo chi, con un suo testo, riesce a scavare negli abissi dei sentimenti, delle emozioni e delle esperienze umane fino al punto di smarrirle come cose personali e vederle mutate in cose universali.

Ci vantiamo di essere diversi e per molti aspetti – fortunatamente – lo siamo, ma sentimenti, emozioni ed esperienze allietano e feriscono tutti nello stesso modo; saper sviscerare e tramutare in parole un sentire personale non è però da tutti, per questo si apprezza il Poeta che – poetando su cose direttamente esperite – ci toglie le parole di bocca (o, meglio, di penna) e rende giustizia, esprime chiaramente i significati anche in ciò che noi stessi viviamo.

Partendo da questo mio amore incommensurabile nei confronti della scrittura e, nello specifico, della scrittura poetica, quanto tempo pensate ci abbia messo a decidere il like su una Pagina Facebook intitolata Se fossi Poesia?

Ovviamente, prima mi sono assicurata che essa con la poesia ci avesse realmente a che fare (le “belle copertine” – intese come facciata sia di libri sia di persone – che poi si rivelano una profonda delusione sui reali contenuti mi hanno resa, con l’esperienza, puntigliosa e diffidente), ma – tempo qualche decina di post – di questa bellissima pagina ne sono diventata una follower molto fedele.

Se avete già avuto modo di sbirciare in pagine da me consigliate in precedenza non potete negare che esse siano molto valide e sempre molto speciali; e allora, per incentivare la conoscenza di un’altra perla “facebookiana”, ecco a voi la mia intervista a Maria Angela, la cara e delicata admin di Se fossi Poesia.

Mettetevi comodi e fateci compagnia.

GetFileAttachment(75)

  • Benvenuta Maria Angela e benvenuta, insieme a te, alla tua pagina stupenda. Iniziamo con le domande di rito (alla fine, di tutte le risposte – tue e delle altre admin che ho intervistato ed intervisterò in futuro – sull’argomento in questione ne farò un sondaggio): perché una pagina su Facebook, perché il nome Se fossi Poesia?

Maria Angela – Innanzitutto grazie per avermi ospitato nel tuo salotto virtuale… Perché una pagina? Perché dopo aver partecipato ad alcuni concorsi di poesia sono stata incitata da amiche e parenti a provare ad aprirne una… “Se fossi Poesia” perché non sempre ciò che diciamo, ascoltiamo o guardiamo è poesia… e anche perché sulla pagina non vengono pubblicate solo poesie, ma anche aforismi e citazioni…

  • I tuoi followers sono tantissimi, hai un trucco o un suggerimento per chi vuole arrivare ai tuoi stessi numeri? Ma poi sono i “trucchi” a consentire di raggiungere certi risultati o serve altro?

Maria Angela – Assolutamente, nessun trucco! Sono approdata su Facebook senza avere la più pallida idea di come funzionasse, poi la pagina è stata “scoperta”, non ho mai capito come, da Romina, l’admin di Angeli e Poesia. A lei devo molto, mi ha sempre incoraggiata, ha sempre creduto in me; per questo ringrazio lei e rivolgo un grande grazie anche alla pagina Signora in rosso che tuttora mi condivide.

  • Poesia: se penso a questo termini mi vengono in mente i grandi poeti del passato. Contemporanei, ahimè, ne riconosco pochi… capita anche a te? Cos’è successo, cosè cambiato nel mondo della Poesia e, in generale, della Scrittura?

GetFileAttachment(71)Maria Angela – È vero, di poeti contemporanei ne vengono in mente pochi. Ci dichiariamo popolo amante della poesia, però quando viene pubblicata una poesia come solo le poesie sono scritte, di quelle “vere”, difficilmente raggiunge un certo numero di condivisioni e di like. Non so cosa sia cambiato… forse il modo di vedere la vita. Siamo sempre di fretta.

  • Ami leggere e, se sì, quanto? Che genere preferisci? Anche qui: storie contemporanee o classici con i quali “si va sempre sul sicuro”?

Maria Angela – Amo leggere; prima riuscivo a leggere circa due libri al mese… ahimè da quando ho la pagina mi è quasi impossibile. Non sembra ma prende tantissimo tempo. Adoro Sveva Casati Modigliani, ma non mi dispiace leggere altri scrittori come Coelho, Susanna Tamaro, Dacia Maraini, Nicolas Sparks, Fabio Volo

  • Qual è la tua poesia preferita?

Maria Angela – Più che una poesia in particolare, adoro Alda Merini.

  • Dove prendi le frasi e gli aforismi che pubblichi sulla tua pagina? Hai autori preferiti? Ospiti anche perfetti sconosciuti che, però, reputi talentuosi?

GetFileAttachment(74)Maria Angela – Non ho una fonte particolare dove attingere; prendo le citazioni dai libri, a volte dai testi delle canzoni o dal web. Spesso vado per verificare un autore/autrice, mi imbatto in poesie ed aforismi sconosciuti e vado molto “a pelle”. Pubblico quello che mi emoziona, che mi provoca un piccolo brivido, diciamo così. Per questo motivo ospito sulla mia pagina anche bravi autori non famosi. Ho anche creato una rubrica dedicata a chi scrive poesie e aforismi e l’ho chiamata Se fossi Poeta.

  • Veniamo alle dolenti note: una frase scritta bene (da chiunque), cento versioni scopiazzate (magari anche da parte di gente più “conosciuta”): ti ci sei mai imbattuta? Cosa hai pensato, come ti sei comportata? Io ancora mi arrabbio, lo ammetto…

Maria Angela – Si, è capitato, ma capita di più di imbattersi in citazioni famose “anonime” fatte proprie da altri. E mi arrabbio, sì, non poco. Allo stesso modo mi fa andare in bestia trovare sotto i post il commento “rubo”. C’è chi condivide, ma scrive ugualmente rubo, e chi purtroppo ruba davvero… Nessuno immagina il tempo che ci vuole per assemblare, per creare un post. La condivisione è l’unica fonte di sostentamento delle pagine, specie ora che Facebook ci mette lo zampino togliendo visibilità e like alle pagine non sponsorizzate.

  • Questa, purtroppo, è una cosa che noi admin non paganti sperimentiamo ogni giorno e che non potrà trovar soluzione fino a che Facebook non capirà che è ingiusto chiedere soldi a pagine non commerciali, ma passiamo alle cose belle: dicci tutto quello che vuoi su di te: vita, hobbies, lavoro, passioni, paure… hai carta bianca.

Maria Angela – Sono una normalissima persona, amo le poesie, la lettura, fare giardinaggio, camminare nella natura, mi piace molto osservare i bambini ed il loro modo di approcciarsi alla vita. Adoro i tramonti, quelli sul mare poi sono spettacolari…

GetFileAttachment(73)

  • Se ti guardi attorno, se guardi al mondo di oggi, quanta Poesia ci trovi? C’è ancora spazio per la poesia del cuore, per quella dell’anima… per quella razionale ma saggia e lungimirante?

Maria Angela – Se non si ha spazio per la poesia nell’anima non la si trova da nessuna parte. La poesia non è solo quella che si legge: vedere due anziani che camminano tenendosi per mano è poesia, veder nascere l’alba è poesia, veder sbocciare un fiore, guardare un tramonto, un bimbo che gioca spensierato… è sempre e comunque Poesia.

  • Sì, lo penso anch’io. 💜 Concludi con un invito: chi e perché deve venire a leggere la tua pagina?

Maria Angela – Perché venire sulla mia pagina? Sinceramente non saprei… potrei invitarvi a farlo se vi piacciono le poesie ma sarebbe banale, anche perché non ci sono solo poesie. Lascio a voi la scelta, si fa sempre in tempo a cambiare idea.

Io non ho mai cambiato idea, se può servire… perciò tutti da Maria Angela, vi lascio il link:

Se fossi Poesia – Pagina Facebook

E ricordate che un mondo senza Poesia è un mondo perso!

Alla prossima,

G. Pannia

Annunci