Disegnerò con code di stelle cadenti i miei sogni più grandi; non lo farò con la sabbia del mare, rischiando ch’essi vengano rapiti dalle onde e serbati negli abissi. Li disegnerò di sera, in mezzo al cielo, affinché possano viaggiare tra le nuvole inciampando, infine, nel prodigioso consenso della luna. (G. Pannia)

17/03/2016

Annunci