Il fatto è che ci abituiamo pericolosamente a certe cose, a certi stati, a certe precise condizioni; un esempio? Se vinciamo reputiamo definitiva la vittoria, se cadiamo reputiamo definitiva la caduta. Dovremmo essere realistici e lungimiranti. Nel primo caso ci eviteremmo l’umiliazione dei presuntuosi, nel secondo il cielo incupito dei pessimisti. (G. Pannia)

5/07/2016

Annunci