Semi caduti dalle chiome dell’universo, germogliati e sbocciati in forme aliene, questo siamo. E che ci resta del nostro passato? L’anima dipinta coi colori del suo albero primordiale. Il segno distintivo, la mappa che, spento il corpo, ci consentirà di planare ancora sul nostro giardino di stelle. (Gabriela Pannia)

16/09/2017

Annunci