Non conosco il mio destino ma, seduta sul ciglio della notte, amo immaginarlo osservando le stelle. E le stelle chiamano la vita ‘tappa’. Ed in questa tappa, dicono, occorre seminare cose buone, senza volume, straordinarie a tal punto da diventare poi chiave per ogni postumo, bellissimo altrove. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Annunci