Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

settembre 2017

Il sole si accende a fatica su questo lunedì borbottante di foglie cadute e voglia inestinta di riposo; ma a svegliarci per bene ci pensano sospiri e caffè, a darci supporto c’è quel congenito desiderio di passi che ci sospinge ambizioso incontro ai piccoli e grandi traguardi quotidiani. (Gabriela Pannia)

25/09/2017

Annunci

Non conosco il mio destino ma, seduta sul ciglio della notte, amo immaginarlo osservando le stelle. E le stelle chiamano la vita ‘tappa’. Ed in questa tappa, dicono, occorre seminare cose buone, senza volume, straordinarie a tal punto da diventare poi chiave per ogni postumo, bellissimo altrove. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Era un senso di sollievo pacato, uno stato di benessere solito e che pur non spiegavo; mi guardai attorno, oltre i rami smagriti, tra le strade quasi deserte ed il cielo fattosi ermetico. Stava solo calando la sera. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Tenetevi le vostre certezze instabili e finte che vi incatenano al nulla; con ogni mio dubbio, pur nell’inquietudine, io scruto ogni angolo del cielo, io scopro ogni cunicolo dell’anima. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Ma è la natura a soddisfare ogni nostro più profondo bisogno; la notte sfama con le stelle la necessità di sperare, e l’alba arriva a braccetto con le belle sfumature della gioia di vivere. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Ho la notte, ho la luna, ho le stelle; forse come essere umano soffro di svariate mancanze, ma come anima fatta di cielo ho tutto ciò che mi occorre. (Gabriela Pannia)

23/09/2017

La sera è il più accogliente dei giacigli, le persone, le passioni e le cose di casa sono la più morbida coperta in cui avvolgersi per tornare noi stessi, per guardare le stelle. (Gabriela Pannia)

23/09/2017

I vuoti in tasca, i vuoti nel cuore, i vuoti nella considerazione; siamo semplicemente le nostre priorità. (Gabriela Pannia)

23/09/2017

I raggi del sole si spartiscono l’aria con lo strascico bruno della notte, il caffè fuma impaziente nella tazza, la lentezza premia dalle fatiche settimanali. Sia benedetto il riposo del sabato che mette in fila, senza correre, impegni desiderati e compagnie scelte dal cuore. (Gabriela Pannia)

23/09/2017

Si corica su un letto nuovo, sui colori di queste prime ore d’autunno, la notte; ed a farle compagnia ecco le chiome sparse in terra, ecco i rami a cui paiono appese altre foglie meravigliose: le stelle. (Gabriela Pannia)

22/09/2017

E viene l’autunno, viene. Sposa la terra con foglie d’oro zecchino, stende amorevoli tappeti rosso passione, placa i tormenti, perfeziona l’intuito, addolcisce il freddo con un caldo manto introspettivo. (Gabriela Pannia)

22/09/2017

Io non scrivo; prendo appunti sulla vita. (Gabriela Pannia)

22/09/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: