Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

novembre 2017

Siamo imperfette bozze di felicità; siamo cercatori ostinati di pennellate d’emozione capaci di completarci in piccoli e grandi capolavori. (Gabriela Pannia)

19/11/2017

Annunci

Combattuta tra la convinzione che ci siano fini superiori ed il dubbio che si sia abbandonati su questo granello di terra, in solitudine. Cos’è questo mio instancabile indagare? Illusione, sapienza, ingratitudine, fatica, cammino?

19/11/2017

La vita ti vede; sii onesto con essa, chiedile cosa desideri. Se lo meriti, se sei paziente, se è per il tuo bene, ciò che vuoi prima o poi arriverà. (Gabriela Pannia)

19/11/2017

La sveglia messa in pausa, le lancette senza ansia, il tepore di casa ed il caffè gustato in pantofole e lentezza; una buona domenica inizia sin dal primo mattino. (Gabriela Pannia)

19/11/2017

Fede, Lettura e Scrittura: incontro con Matteo Pugliares ed i suoi piccoli segreti di felicità

Nessun incontro avviene per caso, forse neppure quelli che finiamo col maledire per il resto della vita. Siamo milioni di persone, eppure con quante anime avremo a che fare in questo nostro terreno peregrinare? Chi tra queste si rivelerà un esempio da seguire, un amico affidabile… e chi sarà una presenza fugace, che non ci lascerà nulla di buono se non l’insegnamento di ciò che non vorremo mai diventare? Matteo Pugliares per me era solo un frate cappuccino “incontrato” su un social, che come me leggeva e scriveva quando, colpita da un grave lutto familiare, aggrappata alla Fede per non soccombere al dolore, decisi di scrivergli in privato, su Facebook, in cerca di un ulteriore conforto, tra i conforti, per una tragedia che presto o tardi colpisce tutti e che, pur tra decine e decine di significati, resta il più grande e definitivo mistero della nostra esistenza.

Continua a leggere “Fede, Lettura e Scrittura: incontro con Matteo Pugliares ed i suoi piccoli segreti di felicità”

Ecco, ho messo l’anima in valigia; la notte è giunta, le stelle se ne stanno lucenti in mezzo al cielo. Parto per quest’ennesimo viaggio in luoghi dove neppure i sogni sembrano irragiungibili. (Gabriela Pannia)

18/11/2017

È il destino a decidere quando finisce; finché batte il cuore occorre andare in cerca di emozioni che lo inebrino. Finché c’è il respiro occorre provare a circondarsi di meraviglie che lo mozzino. (Gabriela Pannia)

18/11/2017

Pensa alla notte, al suo dimorare nel cielo: sarebbe così bella senza tutte quelle stelle? E pensa all’anima di ciascuno, a quell’intimo indirizzare: farebbe abbastanza luce se non avesse mille e più sogni? (Gabriela Pannia)

16/11/2017

Sei molte delle risposte oneste che ti dai; sei tutte le domande che ti poni. (Gabriela Pannia)

16/11/2017

Riapri gli occhi ed ecco che è giorno, che è luce, che è vita. Dovrebbe essere sempre anche il primo grazie. (Gabriela Pannia)

16/11/2017

Ci si perde in quel magico traffico che è il cielo di notte; è un concitato splendere di stelle, è un ambizioso piovere di sogni. (Gabriela Pannia)

15/11/2017

Come i fiori che paiono bimbi eccitati, dritti sullo stelo, pronti a confermare il loro essere presenti all’appuntamento con la vita, al mattino alzatevi e reputatevi protagonisti. Siate come corolle che accendono di senso e bellezza i prati. (Gabriela Pannia)

15/11/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: