Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

dicembre 2017

Il mio augurio? Che il 2018 sia l’anno per cui, a fine anno, tu possa dire “Però, di anni strepitosi così dovrebbero essercene molti di più”. (Gabriela Pannia)

31/12/2017

Annunci

– Per il nuovo anno ho deciso di mettermi bene in cerca della felicità…

– Fino ad ora non l’avevi mai cercata?

– Sì, l’ho fatto. Temo, però, in persone e luoghi sbagliati.

31/12/2017

E come da tradizione, ecco giunto il giorno dei buoni propositi per il nuovo anno. Vediamo, mi sa che non differiscono poi molto da quelli dell’anno scorso: amarmi di più, amare di più, perdonare sin dove è umanamente possibile, circondarmi di persone e cose sane, coltivare la gioia del cuore, essere coerente e pulita, combattere per ciò che ritengo giusto e contro ciò che reputo inaccettabile, essere in tutto esempio ed azione concreta, non solo una collana di ricercate parole. E poi? E poi voglio esagerare come sempre, voglio credere ancora nei sogni, nelle anime belle, nella poesia, nelle passioni, nelle vocazioni, nella speranza mista a tenacia capace di spazzare via le nubi dai cieli tetri dell’impossibile; voglio credere nei finali lieti, nel potere di un sorriso e nella magia. Senza tutte queste cose si può arrivare lo stesso ovunque; ma senza, fidati, non si arriva mai troppo lontano. (Gabriela Pannia)

31/12/2016

Il tempo è un’invenzione dell’uomo, lo stratagemma per annotare e poi camuffare la Storia, l’alibi per disporre finte feste o consegnare i polsi alla malinconia. Le nuove ere non esistono, è tutto sospeso; sarà realmente futuro quando avremo imparato a vivere senza farci del male. (Gabriela Pannia)

30/12/2017

Lasciate ai superficiali i fuochi di paglia e di artificio, scegliete ciò che brilla e al contempo scalda; il sole, un abbraccio, quell’inestimabile gioia che caratterizza ogni primo passo del partire o ripartire. (Gabriela Pannia)

30/12/2017

Si fa presto a dire notte, quando le ombre scendono ad avvolgere i paesaggi, i sentieri ed i tecnicismi della ragione; ma la notte è una luce accesa sui sogni, su quei pensieri rivoluzionari e folli che possono il meglio nelle esistenze dei coraggiosi. (Gabriela Pannia)

29/12/2017

Appartengo alla notte come l’anima a questo mio corpo; e se un giorno il corpo sarà per l’anima un lontano ricordo, la notte sarà ancora, in tutto e per tutto, la mia indimenticata e mai più abbandonata casa. (Gabriela Pannia)

28/12/2017

Vite intere spese a desiderare miracoli, quando la vita stessa è incomprensibile. Esserci in mezzo a tutto questo essere è il prodigio, il dono che non va reputato dovuto, lo spettacolo a cui mai bisognerebbe rivolgere uno sguardo irriconoscente. (Gabriela Pannia)

28/12/2017

Arrivano leste, arrivano piano, rivolgono domande, bisbigliano risposte; accolgono lacrime, strappano sorrisi, coprono d’ombre il mondo, mettono in luce i bisogni del cuore. Dovremmo festeggiarle, le nostre care notti. Perché una notte trascorsa come l’anima comanda ci riconsegna al sole profondamente cresciuti. (Gabriela Pannia)

27/12/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: