Che sia Natale sulle tavole apparecchiate, anche lì dove c’è poco da servire; che sia Natale tra i vicoli delle strade, anche in quelle ferite da abbandono e solitudine; che sia Natale tra chi soffre, specie per chi sperimenta la versione più ostile della vita; che sia Natale nelle menti delle persone, soprattutto in quelle che ininterrottamente tramano il guadagno sulla pelle del prossimo. Che sia Natale nel cuore, prima di tutto. Perché un buon cuore è sempre una chance di salvezza per questo povero e sottinteso bellissimo mondo. (Gabriela Pannia)

25/12/2017

Annunci