Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

giugno 2018

Cosa ho capito? Che, anche da immobili, è una continua partenza, un continuo arrivare. Una congenita ricerca di stabilità, un’ancestrale convinzione che tutto sia viaggio. (Gabriela Pannia)

24/06/2018

Annunci

Sono l’impegno e la costanza a rendere le cose cose buone; guarda come il mare impasta senza sosta la poesia, come gli alberi si ergono a protezione dei monti, come le stelle appendono con cura la notte sui fili dell’universo. (Gabriela Pannia)

20/06/2018

Guarda l’alba come arriva piano: non ha fretta, non fa rumore. Placa le ansie, ammutolisci i timori. Un passo alla volta, un problema e poi l’altro, un lungo sorriso che ti incoraggi e ti premi. (Gabriela Pannia)

19/06/2018

– Sei felice?

– A giorni alterni, a fasi scambievoli. A umori opposti, a prospettive cangianti. Non sempre, non per sempre. Come nelle fiabe reali; come nelle realtà che alle fiabe sottraggono, con riverenza, un po’ di magia. (Gabriela Pannia)

18/06/2018

Ingredienti per una buona notte: un bagno di stelle, uno shampoo di sogni, un accappatoio di luna, un letto di fiducia in ciò che verrà. (Gabriela Pannia)

18/06/2018

Vorrei proteggermi, non farmi più toccare dalle cose; poi l’alba, il mare, le stelle, un paio d’occhi e altro mi ricordano d’avere l’anima ma non la dimora. Basta un tocco e si libra in certi cieli come uno stormo di migratori. (Gabriela Pannia)

18/06/2018

Svegliati e sii felice: non ti appartiene nulla ma finché vivi, tra le cose essenziali, puoi godere di tutto. (Gabriela Pannia)

15/06/2018

È la madre di tutte le fonti, la notte; riempie il cielo di stelle, i dubbi di luce, la mente di pace, il cuore di sogni. (Gabriela Pannia)

14/06/2018

Amo circondarmi di persone che parlano per contenuti; e quando i contenuti mancano o scemano ho due affidabili alternative: la musica e il silenzio. (Gabriela Pannia)

13/06/2018

Vedi, tu puoi avermi ferito ma io vado oltre; avrei ottime ragioni per nutrire rancore o meditare vendetta, ma vado oltre. Ti regalo la mia compassione, non mi costa nulla. Perché è palese, scontato, irreversibile: rispetto a te sono altro. Sono oltre. (Gabriela Pannia)

13/06/2018

La notte è un deserto solo per i poveri di sogni. (Gabriela Pannia)

12/06/2018

Credo che il cielo della notte sia il metro di misura dell’umanità; si è ancora umanamente vivi se, assieme alle stelle ed al riposo, si accendono i sogni e s’accende il cuore. (Gabriela Pannia)

11/06/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: