Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

dicembre 2018

Partenze…

È un pomeriggio freddissimo, a Milano. La gente ferma e pronta a partire con i bagagli parcheggiati accanto alle gambe intirizzite è muta, sospesa. La nebbia è malinconica, i respiri fumanti. Persone di tutte le età, di ogni colore, con la vita divisa in più luoghi, che vanno a trovare qualcuno o che partono sperando di trovare qualcosa. Gli occhi pieni di incognite, di speranze, di consapevolezze, di attese. Un ragazzo del sud Italia si confronta con i parenti fermi accanto a lui, poi fa il giro dei viaggiatori che si stanno allontanando da una panchina per capire a chi appartenga una serie di tessere rinvenuta per terra.

Trova la proprietaria, poco più grande di lui; un sorriso, un grazie, una cosa bella… da Natale.

Continue reading “Partenze…”

Annunci

Notte. Io la notte l’aspetto sempre. Per le stelle e per quel suo instillare speranze, nonostante il buio e quel sentirsi fragili come i petali dei ciclamini.

(Gabriela Pannia)

17/12/2018

È nel silenzio che la natura scrive e spiega le sue lezioni; e noi, perduti in un chiasso inconcludente, neppure ce ne accorgiamo.

(Gabriela Pannia)

16/12/2018

Alzati, ridi, prendi tutto, vivi. Per chi non c’è, per chi non può, perché siamo in linea e non in cerchio, perché tutto ciò che perdi ora lo perderai per sempre.

(Gabriela Pannia)

16/12/2018

Sono un’idealista che combatte coerentemente le sue battaglie, e questo ai poveri di spirito non piace. Li fa sentire inferiori. E questo agli idealisti fino alla curva non piace, hanno troppo paura che oltre gli orizzonti visibili ci siano risvolti non convenienti.

(Gabriela Pannia)

15/12/2018

Cercando le strade giuste, in questo mondo, ne ho percorse anche di sbagliate; ma mi sono imbattuta nella parte più profonda di me, e del termine “sbagliato” ne ho rivalutato il significato.

(Gabriela Pannia)

15/12/2018

Col tempo impari che la felicità non è sui monti e non è nei mari, che non è nei soldi e non è sui podi; che il tempo è ricco con le cose che a torto ritieni dovute, che una casa senza qualcuno che per te è casa è un involucro freddo che fatichi a riscaldare.

(Gabriela Pannia)

15/12/2018

Le stelle, le albe, il mare, la neve. Non esistono, in natura, strumenti più infallibili per misurare lo stato di salute di un’anima.

(Gabriela Pannia)

11/12/2018

Scende l’aria tersa e fredda della sera; alle spalle il giorno, nei pensieri il domani. Intorno l’abbraccio caldo delle speranze, dei sogni quasi pronti, di mille e più desideri.

(Gabriela Pannia)

10/12/2018

L’amore non può essere diviso mai, per questo amo la sera; qui, appoggiata alle mie finestre, in uno sguardo che mi cattura sempre. Da una parte il cielo con le sue stelle e i suoi segreti, dall’altra l’indistruttibile fiducia in esso dell’anima.

(Gabriela Pannia)

9/12/2018

Amo il coraggio di chi sceglie in solitudine la sua strada; nessun altro che possa prendersene il merito, nessun altro che se ne assuma la colpa. Maturità: il traguardo più ambito, il tappeto di incognite che fa più paura.

(Gabriela Pannia)

9/12/2018

Siamo qui per un numero limitato di giri della terra intorno a sole, poca cosa rispetto all’infinito. Eppure quando amiamo, o soffriamo, o resuscitiamo da certi cicli impegnativi, l’infinito sembra prendere il posto della nostra stessa pelle.

(Gabriela Pannia)

8/12/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: