Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Mese

Mag 2019

La notte è cosa per gli spiriti romantici. Devi avere per forza qualcuno, una passione o un ideale che ami alla follia per sentirti irrimediabilmente schiavo del luccichio delle stelle.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Il corpo come fine è fine a se stesso. Il corpo come mezzo conduce l’anima dappertutto.

(Gabriela Pannia)

Ti auguro che alla fine dell’avventura, col cuore leggero, sia per te facile affermare di non aver tanto sofferto e di aver amato tantissimo.

(Gabriela Pannia)

È un ormeggio sicuro, la notte. Neppure un consiglio finto dalla luna. Dalle stelle neppure una bugia.

(Gabriela Pannia)

Si sta come su un’altalena che oscilla tra l’estate e l’inverno dell’esperienza; puoi darti una spinta o non dartela affatto. Nel primo caso vivi, nel secondo fingi soltanto.

(Gabriela Pannia)

È un susseguirsi di attimi magici, la vita. Dura il tempo di una corsa tra i campi. Se rallenti e ti fermi, che sia per cogliere amori, amicizie, lezioni, piogge di sole e margherite.

(Gabriela Pannia)

Quanto sanno essere care, le silenziose rassicurazioni della notte. Osservi le sue dolcissime stelle, e addolciti appaiono pure gli ostacoli che temi di non saper superare.

(Gabriela Pannia)

Ho sempre risolto gli istinti suicidi provocati dalla mia meteoropatia sotto il sole di maggio.

Se improvvisamente doveste perdermi di vista, per piacere, allertate i soccorsi.

(Gabriela Pannia)

Mi perdo volutamente, amo rifugiarmi là. Sul mare al tramonto, nel bel mezzo dell’abbraccio tra le mie predilette profondità.

(Gabriela Pannia)

Se desiderate ardentemente il vero amore, siate pazienti.

Siate molto pazienti.

Spesso lo aspetterete una vita intera.

Talvolta di vite ne impiegherete più di una.

(Gabriela Pannia)

Le più alte espressioni del coraggio: essere, evolvere, accettare, amare.

(Gabriela Pannia)

Stanotte prendi tutti gli astri, intrecciali tra loro. Fanne uno scialle, adagialo sulla mia pelle. Siedi qui, accanto a me. Non voglio altro: io, te, le stelle e un sogno.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: