Notte: ricordiamo perché il cielo pullula di ricordi; perché la luce, che in tanti punti pulsa placida, è essa stessa memoria di stelle che non ci sono più.

(Gabriela Pannia)

Annunci