Non fanno per me le nozioni chimiche, fisiche e complessamente matematiche; il cielo, gli astri, i moti e l’infinito li interpreto con formule di fede e poesia.

(Gabriela Pannia)