Che poi passiamo una vita a sentirci nostri, eppure a noi non apparteniamo.
Siamo proprietà dei sogni, delle stelle, delle regioni del cielo.
Delle canzoni che dimorano nella pelle, delle lacrime non contate, dei frutti della terra e di tutte le altre cose belle.

(Gabriela Pannia)