Quando ti confronti con Dio, Dio già sa.
Perché Lui stesso s’è fatto di carne, perché scandaglia il cuore degli uomini sin dal primo uomo plasmato sulla terra.
Perché conosce e ancora perdona, e ancora ordina al giorno di nascere e ai fiori di sbocciare.
Dunque abbandona tristezze, cadute, cose che non ti perdoni.
Ricomincia, riprova, promettiGli che tenterai ancora di non sbagliare.
Ma sentiti importante, prezioso.
Tu, proprio tu, sei qui perché Lui l’ha voluto.

(Gabriela Pannia)