Niente più dei tramonti di giugno riveste l’anima di camicie leggere fatte di fili di cielo aranciati e bottoni di classica e pregiata nostalgia.

(Gabriela Pannia)