Aveva nel cuore una manciata infinita di semi di speranza; così, quando un progetto falliva o un dolore veniva a piegarla, lei prendeva uno di quei semi e lo interrava nell’anima.

(Gabriela Pannia)