Notte, mia cara notte, mia dolce notte.
Mio sguardo sul tutto.
Mio sfogo muto.
Mia carezza salutare.
Mia dimensione ideale.

(Gabriela Pannia)