Stammi accanto, mio Dio.
Quando chiedo troppo e quando sono ingrata.
Quando mi mostro vigliacca e mi accorgo di essermi persa molte lezioni.
Stammi accanto quando la paura di ciò che può arrivare mi fa scordare i doni di cui mi inondi nel presente.
Abbracciami anche se sono incontentabile.
Consolami se mi ostino sul negativo.
Guariscimi anche se faccio di tutto per restare malata.
Sopportami se continuo a dire che molto è ingiusto.
Guidami senza arrabbiarti per la mia fede titubante.
Dimmi, se vuoi, che andrà tutto bene.
Perché, se sei Tu a dire che andrà bene,
andrà bene di sicuro.

(Gabriela Pannia)