Amo gli sguardi di quelli sopravvissuti alla tempesta. Sanno essere l’arcobaleno per chi deve ancora attraversarla.

(Gabriela Pannia)