Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

La fine del giorno è la mia fonte preferita di consigli. Senza inganno, tornaconto o veli all’orizzonte suggerisce cosa fare, cosa cercare, dove sedere, in quali braccia rifugiarsi.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Non sottovalutarti quando sei profondamente fragile né sopravvalutarti quando ti senti incontrastabilmente forte. Sei fatta di estremi perché sei nata donna.

Studia senza imparare mai davvero l’equilibrio, godi della tua indomabile poesia.

(Gabriela Pannia)

Portami su un lago tranquillo, di notte. Raccontami storie dal finale felice, indicami la stella più luminosa, dalle il mio nome. Dimmi che il tuo abbraccio e tutto questo, domani, mi porteranno fortuna.

(Gabriela Pannia)

Il senso della vita: qualcosa per cui lottare, qualcosa da raggiungere, qualcosa a cui tornare.

(Gabriela Pannia)

La notte è il luogo in cui far scorta di poesia, quando tutta quella che avevi l’hai impiegata per dare un po’ di luce al giorno appena concluso.

(Gabriela Pannia)

È prudente la notte, la profondità va meritata; per questo eccola svelarsi soltanto alla sua luna, alle sue stelle, a chiunque in ogni cosa si avventuri oltre la superficie.

(Gabriela Pannia)

Abbiamo tutti bisogno di un angolo pacifico, un grembo emotivo, un luogo di ricarica. Se avete trovato quel luogo, frequentatelo spesso. Se quel luogo è una persona, tenetevela stretta.

(Gabriela Pannia)

La pelle è come i gatti e i bambini. Ciò che sente lo esprime, e il più delle volte non sbaglia.

(Gabriela Pannia)

Bisogna confidare nel mattino e il mattino, comunque lo si intenda, verrà.

(Gabriela Pannia)

Sii cauto con il mio modo di sentirmi donna; lo sfarzo e gli effetti speciali ti sminuiscono. Gli uomini veri conquistano con ciò che sono, i fatti, e una manciata di margherite.

(Gabriela Pannia)

Credo che non sia il mio destino restare nella storia come qualcuno che ha fatto grandi cose. Come chi ha fatto solo cose in cui ha creduto, invece, sì.

(Gabriela Pannia)

Fidati dei sogni che fai a occhi aperti, quelli che non vengono nel sonno ma che il sonno te lo levano. Sono possibili, impossibili, ridicoli? Non importa. Sono il motore, il ruggito, la spinta, la forza vera della vita.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: