Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Che sia estate o inverno, primavera o autunno, la sera è una finestra aperta sul tuo mondo interiore.

(Gabriela Pannia)

11/10/2018

Annunci

Credo di essere ormai consapevole, risolta; continuo a non sapere cosa mi aspetta, ma nessuno mi confonde più su ciò che mi spetta.

(Gabriela Pannia)

10/10/2018

Cerco le stelle come una farfalla i fiori.

È il mio giardino segreto, la notte.

Il gioco alle risposte crociate

preferito dall’anima.

La mia primordiale fonte

di significato.

(Gabriela Pannia)

6/10/2018

La notte è quella cosa che, se tu sogni, il cielo concorda e sussurra che occorre sempre sognare; se tu disperi, la luna ti coccola e bisbiglia che passerà presto, il tuo temporaneo patire.

(Gabriela Pannia)

5/10/2018

Ottobre:

le foglie cadenti,

le stelle splendenti,

le somme tirate,

le svolte a stagionare

in ventre all’autunno.

(Gabriela Pannia)

5/10/2018

Vita: una collezione di delusioni che scoraggiano i desideri e un rigenerarsi di speranze a ogni sorgere del sole.

(Gabriela Pannia)

5/10/2018

È la notte, il mio avanzare: trovo le strade in mezzo al buio; e, quando il buio oscura troppo, mi faccio luce con le stelle.

(Gabriela Pannia)

3/10/2018

Ottobre: neppure un alito d’estate,

il retrogusto forte dell’inverno.

E, tutt’intorno, l’autunno.

(Gabriela Pannia)

1/10/2018

Finisce il giorno, eccomi qui, con quest’anima ambiziosa e tormentata. A desiderare tutto e a non volere niente. Ad abbracciare ciò che c’è, a godere dell’ultima sera di settembre.

(Gabriela Pannia)

30/09/2018

Ispirazione.

A un’anima lieve

basta una foglia

che cade.

(Gabriela Pannia)

30/09/2018

Domenica è quando il sonno è lungo e il riposo è d’obbligo; quando le gite fuori porta perché no, e i pranzi in famiglia per forza sì.

Quando le piccole cose fanno la felicità e le altre, senza troppi dubbi, vengono rimandate al lunedì.

(Gabriela Pannia)

30/09/2018

Tieni, prendi questo pensiero e custodiscilo gelosamente in un ricordo che non farai fatica a evocare; lascialo lì per i momenti di sconforto, per il tempo rotto, per quando ti mancherà il piacere della strada, il senso degli obiettivi o la supremazia di una direzione. Consultalo quando ti sentirai indecisa, vulnerabile o confusa, quando il mondo ti darà contro e intorno sarai sminuita e giudicata:

“Alzati, resisti, combatti.

Sei forte, sei unica.

Sei speciale”.

(Gabriela Pannia)

29/09/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: