Ricerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Amore

Un corteggiatore qualunque ti porta a cena.
L’amore della tua vita ti porta al mare.

(Gabriela Pannia)

Ci metteva un po’ a convincerla ma, alla fine, con due moine ci riusciva; adorava pettinare i capelli di sua nonna. Era come se, d’improvviso, da quella chioma bianca e nobile potessero cadere storie, farfalle e monili di tempi lontani.

(Gabriela Pannia)

Questa pandemia mi ha insegnato che, tolti i pidocchi, le zecche e le zanzare, sono follemente innamorata di ogni forma di vita.
Talvolta più, talvolta meno.
Ma nei talvolta meno ci rientrano soltanto alcuni esseri umani.

(Gabriela Pannia)

– Nulla dura per sempre.
– Dillo al mio amore per il mare.

(Gabriela Pannia)

Questa primavera sacrificata non è venuta meno al suo lavoro.
I legami solidi splendono ancor più rigogliosi.
Quelli campati per aria sono caduti al suolo.

(Gabriela Pannia)

Non correte rischi insensati; si rischia solo per un ideale, per una persona cara o per la libertà.

(Gabriela Pannia)

La mamma è il primo mattone di ogni monumento chiamato creatura.
Nel suo abbraccio, nel suo amore e nella sua guida s’impara a stare al mondo e dentro se stessi.

(Gabriela Pannia)

La vita è quella cosa che ti ci scontri anche se sei pacifico, e ti ci innamori anche se sei poco romantico. Ma è questo il mistero, è questa la via.

Non esiste altro modo per attraversare l’esistenza.

(Gabriela Pannia)

Come si fa a non amare la natura?

Le cose che non sai, non accetti, non capisci o appesantiscono il cuore paiono trovare il loro posto sui boccioli che spuntano al primo sole, nei passi che ti portano al centro di un bosco o tra le carezze mandate da chissà chi quando, d’improvviso, si leva il soffio del vento.

(Gabriela Pannia)

Amo le persone profondamente mature, qualunque età esse abbiano. Quelle che la pelle ce l’hanno permeabile; e il tempo, e le esperienze, e le lezioni diventano saggezza, consapevolezza e ricchezza interiori.

(Gabriela Pannia)

Io non ho ricette contro la nostalgia, la mancanza e questo affezionarmi a sguardi e persone esclusivo, istintivo e viscerale.

Ho il rispetto che porto verso chi non vuol esserci.

Questo cullarmi, leccarmi e curarmi per conto mio.

Questo stare come sto che tengo dignitosamente in me e per me, senza disturbare.

(Gabriela Pannia)

Io ho questa cosa, sai. Tendo a far sentire chi mi circonda e piace speciale e indispensabile, credo sia la mia personale forma di amore. Solo che sono sensibile, lucida, esigente, critica, istintiva e spietata. Se delle mie attenzioni ne fanno un piedistallo o un pulpito mi parte lo sgambetto. Il piedistallo si rovescia, la gente cade per terra e, senza più possibilità di recupero, da tanto che era torna a essere niente.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: