Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Anima

Quest’anima fragile, forte, inquieta e vagabonda che si tuffa e camuffa in tutto,

fino a smarrirsi.

E poi ecco settembre, coi suoi specchi sinceri,

a mostrarle l’essenza, a farla placare.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Scrivere: questo continuo disfarsi delle armature che le cucio addosso della mia anima.

(Gabriela Pannia)

Per me scrivere è come fumare una sigaretta che non fa male, come prendere un caffè con un’amica di cui ti fidi e a cui racconti tutto, tanto le confidenze resteranno tra di voi.

È come pronunciare una preghiera e aspettare che il cielo si faccia vivo, o come fare una passeggiata nei boschi per smaltire ansie e preoccupazioni.

È come mangiare un ghiacciolo per riprendersi dal caldo, o accarezzare un gatto con l’intento di recuperare la meraviglia di quando si era bambini.

Continua a leggere

Aspetto la sera per lanciarci in mezzo la mia anima e le mie domande. E se le risposte fanno le difficili, le domande forse sono una scusa.

Ciò che aspetto ogni giorno, con trepidazione, è la quiete esclusiva della sera.

(Gabriela Pannia)

I corpi passano, le anime no.

Quelle restano, e se sono belle persistono in bellezza.

Diventano fiori, brezza, alberi, nuvole, colori del giorno che viene e va, coscienza di quelli che le portano nel cuore.

(Gabriela Pannia)

Secondo me anche le anime sono diverse tra loro, come i corpi.

Due uguali non esistono.

Me le immagino ciascuna con sue sfumature, con toni specifici, con caratteristiche uniche, con destinazioni differenti, in fila e in attesa di prendere un corpo, così come viene, prima di essere catapultate in quest’avventura terrena.

Continua a leggere

Eccomi: ancella delle mie paure e titubanze, dei miei sogni nascosti dentro tasche segrete, dei miei sforzi e dei miei moniti essenziali, di ciò che trovo in cielo e dei segni che scovo sulla strada, del piccolo mondo che mi porto dentro e del suo aspirare all’intero universo.

Sono svampita, altrove, tra le nuvole.

Sono in un silenzio esplorativo,

sono a colloquio con l’arcano.

(Gabriela Pannia)

Loquace è la notte,

per chi ascolta con l’anima.

Una seduta tra le stelle

rende l’uomo più saggio.

(Gabriela Pannia)

Non tutte le solitudini sono crepe o distese d’anima da riempire; alcune sono vere e proprie benedizioni.

(Gabriela Pannia)

Occorrono cento sogni, cento speranze, cento belle anime e tanto amore per fare la magia di un tramonto.

(Gabriela Pannia)

Datemi le persone profonde. Quelle che quando sorridono è il sorriso più bello del mondo, perché l’hanno sfoggiato e forgiato prima nelle avversità.

(Gabriela Pannia)

Il corpo come fine è fine a se stesso. Il corpo come mezzo conduce l’anima dappertutto.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: