Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Bambini

Sono una docente di scuola elementare e, sin dall’iscrizione in Scienze della Formazione Primaria, ho pensato che insegnare ai bambini fosse il lavoro più bello del mondo.
Non il più sicuro, ma il più bello sì.

E lo è stato fino a qui, e lo è.

Continua a leggere

Non importa quanti anni hai, a dicembre si torna tutti un po’ bambini.

(Gabriela Pannia)

La più grande dimostrazione dell’idiozia della razza umana sta nel festeggiare, come fosse una vittoria, il dolore e la morte inferti a un bambino.

(Gabriela Pannia)

La pelle è come i gatti e i bambini. Ciò che sente lo esprime, e il più delle volte non sbaglia.

(Gabriela Pannia)

Di fronte all’impossibile tutti noi dovremmo tornare bambini. Solo loro aprono porte inimmaginabili con chiavi portentose chiamate desideri.

(Gabriela Pannia)

5/12/2018

Abbiate cura dei più piccini, proteggeteli dal sopruso e dalla cattiveria; come un cucciolo di lupo, come un abbozzo di albero nel bosco, essi hanno il sacrosanto diritto di crescere e diventare ciò che devono diventare. Non le ammaccate deviazioni di menti deviate. (G. Pannia)

21/07/2017

Il dono più bello dell’Universo, pronto in nove mesi di prodigio, partorito nello sfolgorio delle stelle, desideroso di conquistare il mondo. 

Ma viene per essere amato, non per soffrire. 

Per rifugiarsi in braccia sicure, non di rassegnazione. 

Per sporcarsi di colore, non di odio. Per inventare realtà, non per sperimentare la guerra. 

Per gattonare nel sole, non sotto le bombe. 

Per giocare a nascondino, non per nascondersi alla cattiveria. 

Per vivere, non per sopravvivere. 

Per correre nei prati, non per ripararsi oltre il filo spinato. 

Per immaginare i mostri, non per incontrarli sul serio. 

Per guardarvi con ammirazione, non con pietà. 

Per splendere, non per morire. (G. Pannia)


8/04/2017

Musica in sottofondo: Moonrise – Zimmer


Trasmetterete esempi, non lezioni; seminerete valori che sentite, non che raccontate. E se le nuove generazioni non vi soddisfano, fate una cosa intelligente: ricercatene le cause nella generazione vostra. Io vedo talmente tanta incoerenza, talmente tanto infantilismo negli adulti, che un bambino sano e salvo è il più delle volte la mia sola fonte di fiducia e commozione. (G. Pannia)

3/12/2016

Poveri poeti, ritrovatisi a tentare versi in un mondo che in troppe cose non lascia più spazio ad alcuna ispirazione! Che ci resta, dunque, per poetare? Solo le albe, i tramonti, le notti stellate, i boschi, tutte le versioni del mare, i prati in fiore, i fiocchi di neve ed il sorriso dei bambini. (G. Pannia)
2/07/2017






In fondo è già primavera, anche se la nebbia si sofferma tra i rami del primo mattino, anche se la pioggia scroscia oltre le finestre che si illuminano all’alba, anche se il freddo costringe in cappotti e sciarpe quando si oltrepassa l’uscio di casa; è primavera perché l’attesa s’è fatta più snella, perché il cuore già intuisce il primo profumo di fiori nei campi, perchè le cose colorate e belle possono questo: rendere impazienti ed eccitati come i bambini. (G. Pannia)

1/03/2016

Se desiderate il bene immediato di un bambino accompagnatelo per mano in ogni passo; se desiderate il suo bene futuro lasciate che impari a camminare da solo, ed in mano teneteci le carezze necessarie per consolare ogni sua caduta. (G. Pannia)

20/04/2016


Ho gioie e timori capricciosi come quelli di un bambino; troppe volte mi sento un petalo in balìa dei venti della vita. Oscillo tra l’illusione che tutto sia sotto controllo, ed il timore che da un momento all’altro tutto vada perduto. (G. Pannia)
18/02/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: