Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Benessere

Il sabato è il tempo che puoi finalmente riservare a te, coccolandoti e dedicandoti a quel che ti pare; un po’ come quando, a una certa età, scopri un nuovo tipo di benessere facendo a meno dell’esserci superficiale, a singhiozzo o insignificante di alcune persone.

(Gabriela Pannia)

A contatto col mare ti ritrovi,

conosce la lingua della tua parte immortale.

Il mare è come l’anima.

Profondo, complesso e senza un’età.

(Gabriela Pannia)

Ho sognato di essere in un bosco e di stupirmi al fatto di vedere, ai piedi di un albero, le prime viole. Sarà il mio bisogno di primavera. O di cose capaci ancora di stupirmi. O di altre che, solo per essere quel che sono, mi facciano bene.

(Gabriela Pannia)

Abbiamo bisogno di presenze e di costanza, di presenze costanti e di bene che non ci dimentica. Selezionate accuratamente, nei lunghi anni della vostra vita, ché di lungo c’è ben poco e ogni giorno va spartito con chi c’inonda di serenità.

(Gabriela Pannia)

Volersi bene è un qualcosa che inizia sin dal primo mattino; con un sorriso allo specchio, un caldo caffè e il cuore colorato anche nel grigio dell’inverno.

(Gabriela Pannia)

Prendete il sabato con leggerezza, concedetegli mille attenzioni, offritegli un lungo e rigenerante caffè.

Il sabato è come un amico.

Il tempo è gaio e vola, voi siete voi stessi in libertà.

(Gabriela Pannia)

Illustrazione: Cinzia Bolognesi

Gennaio e l’inverno si sono fatti gentili; la domenica baciata dal sole, nonostante il gran freddo, è il volo placido in cui si lanciano i primi giorni di riposo dell’anno.

(Gabriela Pannia)

Per amare occorre essere ispirati e l’ispirazione nasce dal senso, dal desiderio, dal calore e dal benessere che ci torna indietro dall’oggetto del nostro amore.

(Gabriela Pannia)

A Natale regalati più amore per te.

La vita è breve, godine quanto ne vuoi.

Le occasioni se ne vanno, afferrale al volo.

Il miglioramento è un dovere, ma non giudicarti spietatamente.

La profondità è fondamentale ma, quando si può, prendi le cose con leggerezza.

(Gabriela Pannia)

C’è un tipo di silenzio rigenerante e indispensabile a cui nessuno, nella vita, dovrebbe rinunciare.

La gente cresce, in quel silenzio.

Le anime evolvono, le risposte paiono meno complicate, le decisioni hanno un sapore risolutivo, anche se di primo acchito sconvolgono e fanno male.

Nessun suono è degno di rubare il palco a quel silenzio, a meno che ad accompagnarlo non si levi la voce del vento, il canto del mare, o la nenia ipnotica della pioggia che cade.

(Gabriela Pannia)

Scegliete la bellezza, la sintonia, la stima, l’onestà, la serenità e la genuinità.

Anche se questo vuol dire stare con pochi.

Anche se vuol dire perdere qualcuno.

(Gabriela Pannia)

Lascerò le case e le relazioni tristi,

le cose tiepide e quelle confuse,

il bene a singhiozzo e quello non dichiarato,

l’istinto a proteggere gli altri sacrificando me stessa.

Dei periodi complessi adoro soprattutto questo: il modo in cui sanno abbattermi, plasmarmi e rivoluzionarmi.

Cresco, divento più forte e forse più egoista.

Ma l’egoismo non è mica un male se ti salva.

Per chi c’è stato superficialmente e non vuoi più può addirittura rivelarsi formativo.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: