Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Cielo

Per ottenere la gioia seguite i sogni.

Per i sogni frantumati, persi o demotivati, cercate soluzioni, indicazioni e cure

in mezzo alle stelle.

(Gabriela Pannia)

4/02/2018

Annunci

Con te che mi guardi da Lassù, il cielo per me ora è ancora più casa.

(Gabriela Pannia)

2/02/2019

Amo guardare ogni notte il cielo; se ho voglia di bellezza, ci trovo le stelle. Se ho bisogno di speranza, ci vedo Dio.

23/01/2019

(Gabriela Pannia)

Sono rare e preziose le persone dirette e coerenti; che regni il sereno, che si frapponga qualche nube, la loro luce scalda, dura e splende sempre. Esse sono per la terra ciò che le stelle sono per il cielo.

(Gabriela Pannia)

21/12/2018IMG_1075.JPG

Cerco le stelle come una farfalla i fiori.

È il mio giardino segreto, la notte.

Il gioco alle risposte crociate

preferito dall’anima.

La mia primordiale fonte

di significato.

(Gabriela Pannia)

6/10/2018

Hanno lo spirito statico e spento, quelli che alla notte non guardano le stelle.

Gli altri fanno giri invisibili nell’universo, viaggiano senza partire, tornano con l’anima più splendente.

(Gabriela Pannia)

18/09/2018

Io non so dove siano finite le compagnie che ho perso, le speranze spente, le risate bimbe e spensierate d’una volta. So che, quando le desidero, non ho altro luogo in cui cercarle se non in mezzo alle stelle. (Gabriela Pannia)

19/08/2018

Notte, e scoprire che lì fuori c’è tutto: la terra per imparare a vivere, il mare per curare l’anima, il vento per accettare il cambiamento, il cielo per non scordare di sognare. (Gabriela Pannia)

4/08/2018

Ti manca qualcuno e guardi il cielo, culli una speranza e guardi il cielo, sei in cerca della soluzione a un problema e guardi il cielo. Il cielo è la casa dei più nudi e crudi aneliti dell’anima. (Gabriela Pannia)16/07/2018

Ogni notte, confrontandosi con le stelle, il sapere dell’uomo si riduce ad un cumulo di enigmi, timori e dubbi; ci salva l’anima. Ci salvano i sogni. (Gabriela Pannia)

10/02/2018

Per un po’ li senti, ora la voce, ora i passi. All’inizio restano, per accettare il distacco e decidersi al passaggio. Non credo stiano per noi, no. Se pronunci il loro nome a voce alta li spaventi, smettono di correre e giocherellare con gli oggetti. E quando sono andati lo percepisci nel freddo delle stanze, nel vuoto ancor più vuoto del cuore. Invecchiare perdendo chi ami ha il suo perché. La morte ad un certo punto fa meno paura. Sai che, nelle stanze del cielo, chi è andato prima t’aspetta come presenza nuovamente tangibile. (Gabriela Pannia)

30/01/2018

Notte, e quei viaggi che non sai mai se portano ai sogni, se riconducono all’anima, se permettono a sogni ed anima d’incontrarsi a metà cielo. (Gabriela Pannia)

25/01/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: