Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Cielo

Notte, e quei viaggi che non sai mai se portano ai sogni, se riconducono all’anima, se permettono a sogni ed anima d’incontrarsi a metà cielo. (Gabriela Pannia)

25/01/2018

Annunci

Un nero calderone in cui fluttuano misteri e magie, un pozzo al contrario di stelle e vertigini, un dialogo interiore che sviscera ogni priorità. Cerco e aspetto la notte; la temo e l’amo in egual misura. (Gabriela Pannia)

14/01/2018

Ho imposto ai miei piedi di stare appoggiati a terra, ma all’anima riconosco il libero arbitrio ed un pezzo di cuore alloggia stabilmente in Cielo. (Gabriela Pannia)

13/01/2018

La cosa bella della notte è che, di notte, non ci sono limitazioni: il cielo pare ancor più sconfinato, le stelle ancor più numerose, ogni luogo sembra raggiungibile, qualunque sogno realizzabile. (Gabriela Pannia)

8/11/2017

Finalmente ancora assieme a chi s’ama, sotto un tetto fatto di luna e stelle; cos’è la notte? La notte è la casa custode di ogni piccola, grande, umana e materiale dimora. (Gabriela Pannia)

2/10/2017

Tenetevi le vostre certezze instabili e finte che vi incatenano al nulla; con ogni mio dubbio, pur nell’inquietudine, io scruto ogni angolo del cielo, io scopro ogni cunicolo dell’anima. (Gabriela Pannia)

24/09/2017

Perché è così straordinariamente bello il cielo di notte? Perché la luna serve speranze a cui il mondo ha rinunciato; perché le stelle ospitano sul loro trono di luce desideri dati da molti per spacciati. (Gabriela Pannia)

12/09/2017

Chissà che genere di sordità sia, questo di una razza che paga, indaga e s’impegna per captare anche le più deboli voci del cielo, ed intanto resta totalmente indifferente alle urla levatesi dalla terra. (Gabriela Pannia)

25/08/2016

Ricorda dove eravamo, prima di farci di carne; la luna è casa, le stelle sono di famiglia. La notte ci legge come fossimo libri aperti, i suoi abbracci muti fanno bene al cuore. (Gabriela Pannia)

13/08/2017

Ci sono cose che ti sfiorano e basta, altre che ti toccano ed altre ancora che ti entrano nella pelle riuscendo a mettere radici nell’anima. Un esempio inequivocabile? Il cielo, di sera, pullulante di stelle. (G. Pannia)

3/09/2016

Il tramonto, la sera, ed un cielo che sembra farsi ancor più sconfinato; l’alcova più comoda per distendersi con l’anima. (G. Pannia)

19/07/2017

Tra tutti, il cielo è quello che ci crede di più; è stata pioggia? Poi viene l’arcobaleno e viene il sereno. È stata notte? Poi torna il sole, la luce, il giorno, la vita. (G. Pannia)

19/07/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: