Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Dialoghi

Lui – È strano, è magico. So di averti incontrata in un’altra vita.

Lei – Per me resta un no anche in questa.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Impara a non cercare maestri nel mondo; se hai un dubbio, un sogno, un timore, una domanda, siedi sotto il cielo di notte ed ascolta le stelle. (Gabriela Pannia)

6/10/2017

Amo il coraggio dei dialoghi muti con anima e stelle; la notte è sorgente di onestà, di evoluzione, di sublime saggezza. D’indorato v’è solo la luna. (Gabriela Pannia)

10/09/2017

Paradossalmente, al tramonto il silenzio è un grande oratore; le cose più autorizzate a parlare lo fanno con ciascuno privatamente, senza parole. (Gabriela Pannia)

8/09/2017

Nessuno sarà mai in grado di dirti ciò che dice il vento quando ti danza intorno sollevando i sogni e le foglie, quando avvolge, sfiora e risveglia la pelle, quando gioca con i capelli, quando inebria col suo inconfondibile odore di sapienza, di mistero, di vita concreta e di fugace dimensione abitata da presenze care. (G. Pannia)

28/09/2016


Dialoghi con la notte solo stando in silenzio; come si fa con un amore consolidato, con un amico di vecchia data o con la parte più vulnerabile, nascosta e profonda di te stesso. (G. Pannia)

12/04/2017

E, ancora, perdersi nel sorriso bianco e pacifico della luna, come se la notte non fosse che il senso ritrovato e spiegato dal più accattivante, pulsante, tenero e loquace dei silenzi. (G. Pannia)

11/03/2017


Ci aspettiamo risposte fatte a modo nostro, con suoni, parole, frasi chiare e sguardi fissati nei nostri occhi; la vita, in realtà, non interloquisce mai così, tanto che molti la pensano sorda e muta. Occorre imparare il suo linguaggio, prendere esempio dal silenzio con cui si manifesta in natura, guardare con la pelle e ascoltare col cuore. Poi, in una corolla schiusa, in una notte stellata, in un’alba rossa e fonte di brividi meravigliosi, l’anima finalmente si sintonizza sui canali giusti. E la vita risponde. (G. Pannia)

11/03/2016

C’è un alfabeto delicato e genuino che, se usato costantemente senza timore, può aprire tutte le porte, scardinare i lucchetti, abbattere i muri e fondere ogni sorta di barriera: il linguaggio del cuore. (G. Pannia)

7/04/2016


Buonanotte agli estimatori del cielo e della notte, a quelli che prediligono sdraiarsi e ritrovarsi sotto un cielo trapuntato di stelle, a quelli con lo sguardo perennemente all’insù, di giorno a cercare segni, di notte ad acciuffare sogni. Buonanotte a chi della notte ama il suo inimitabile parlare silente, quel dolce intrattenere l’anima mentre tutto il resto dorme. (G. Pannia)

30/08/2016


– Temo vogliano imprigionare i miei sogni, li hanno scovati liberi tra il grigiume di un mondo che s’è posto l’obiettivo di spegnerli tutti. –

– E con quali prove vogliono imprigionarli? –

– Li hanno beccati in flagranza di speranza. –

(G. Pannia)
25/08/2016


Di tutti i dialoghi muti, quello tra la sera, le tonalità del tramonto, gli sguardi rapiti, l’anima ed il cuore è il più prezioso. (G. Pannia)
21/02/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: