Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

dicembre

Ti auguro una festa serena e la gioia nel cuore, non quella gioia folle che dura il tempo che dura e poi ti lascia in balia dei venti e dei problemi. Ti auguro la gioia che se ne sta in sordina, che quando sei sul punto di cedere viene, ti accarezza i capelli, ti tira una pacca sulle spalle e dice “Dai, hai perso troppi giorni con le tue ansie, lacrime e i tuoi cattivi presagi… rimbocchiamoci le maniche, pensiamo positivo e ripartiamo!”

Ti auguro gioia e fiducia nel domani, perché quando tutto è tranquillo tu sia luce per chi vede nero, e perché quando tutto va male a far chiarezza nel tuo buio vi sia la certezza che ogni cosa ha un senso, che c’è un fine superiore e calcolato, che con un po’ di impegno, sacrificio e pazienza andrà ancora splendidamente bene.

(Gabriela Pannia)

È Natale sin dalle prime notti di dicembre, quando osi sognare più di tutte le altre notti, quando sogni senza limiti e misure, quando senza contenerti riesci a credere a portata di realtà persino l’impossibile.

(Gabriela Pannia)

L’inverno non è per tutti. Lo apprezzano davvero quelli che hanno il sole al posto dell’anima.

(Gabriela Pannia)

Che venga Natale e ti abbracci come una coperta fatta di lana e colore, che venga un’emozione a ricordarti che niente conta più di un cuore vivo e bambino, che venga un sorriso e ti ridia la fiducia nel prossimo e nel mondo. Che vengano giorni di magia e gioia, in cui cose belle e inaspettate sazino tutta la fame che hai nell’anima.

(Gabriela Pannia)

Metà dicembre e ultimi palpiti dell’anno: le strade che odorano di sera, i respiri che profumano di neve, le stelle che piovono sogni e il buio su cui disegnare con le dita tutti i domani possibili.

(Gabriela Pannia)

E dicembre si consumava lento perché sapeva che quell’ansia accesa di altro e nuovo, un giorno, avrebbe potuto profumare di rimpianto.

(Gabriela Pannia)

Non importa quanti anni hai, a dicembre si torna tutti un po’ bambini.

(Gabriela Pannia)

A Natale la gente fredda resta fredda; gli altri non si spiegano come, ma rubano all’aria i paramenti della magia.

(Gabriela Pannia)

7/12/2018

Dicembre:

la pioggia frequente,

la neve nell’aria,

i doni da fare,

gli Wham in sottofondo

a cronometrare il Natale.

(Gabriela Pannia)

1/12/2018

Ecco, dicembre viene ed accarezza con riverenza le ultime foglie appese, alita sui desideri di festa e di riposo. Ovunque c’è più freddo, c’é più caldo; giunto è il momento in cui la natura e l’animo umano osano straordinarie licenze poetiche. (Gabriela Pannia)

1/12/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: