Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Donna

Sono folle, ma amerai stare con me. Avrai una vita da montagne russe, per il piattume rimandiamo a poi.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Bosco e stelle di me stessa,

da sola mi perdo,

fissando il cielo mi ritrovo.

Dell’introspezione

ne ho fatto la mia religione.

Fuori ho tutto ciò che vedo,

dentro ho tutto ciò che serve.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

Mi hanno detto “Sii furba, trovati qualcuno e sistemati”. Ho trovato me stessa ed è stata la cosa più appagante della mia vita.

(Gabriela Pannia)

29/03/2019

Alle donne che inseguono un sogno senza farsi scoraggiare dalle circostanze, a quelle che si portano dentro sottili insicurezze e infinite paure ma che affrontano il mondo con il coraggio di un leone, a quelle spezzate nel profondo e che ancora non si perdonano la cecità di alcune scelte, a quelle cadute in mezzo a tanti e risalite da sole, a quelle che non si stancano di mettere sempre in gioco un cuore più volte provato, a quelle che devono ancora maturare la consapevolezza del proprio valore e alle donne che già sanno quanto valgono e non si vendono al compromesso; alle donne violate nei pensieri, nell’anima e nel corpo, a quelle che non hanno bisogno di una festa che le celebri ma che neppure si offendono al ricevere un bouquet di rose e mimose. Alle donne belle di ogni età, quelle con gli occhi limpidi, le parole sincere e l’anima sempre vigile, a voi un augurio di rinnovati coraggio, caparbietà e forza. Siate donne, siate consapevoli e decise sempre; fate che il mondo impari ad apprezzarvi e amarvi ogni giorno, non soltanto quando lo ricorda un calendario.

(Gabriela Pannia)

Mi mostro fredda per nascondere le mie mille fragilità. Io: un po’ bimba al parco giochi, un po’ donna delle nevi.

(Gabriela Pannia)

1/12/2018

– Vivo bene, non uso le persone.

– Poco furbo, non trovi?

– Poco serio usarle, direi.

– Al mondo d’oggi, usare è il modo per andare avanti. Come agisci tu è un po’ da fessi.

– Dici?

– Dico…

– Ma, come in ogni cosa, c’è il rovescio della medaglia.

– E quale sarebbe?

– Io non uso, e non mi faccio usare.

(Gabriela Pannia)

19/10/2018

Al primo sguardo mi ha spaventato.

– Spaventato, e perché mai?

– Perché era una di quelle donne sopravvissute a qualcosa, di quelle che cascano al fondo e poi si rialzano. Quelle che hanno scoperto chi sono, che sanno ciò che vogliono e non si distraggono con altro.

– E tu, cosa hai fatto?

– Ho sperato con tutto me stesso che volesse anche me.

(Gabriela Pannia)

16/10/2018

Credo di essere ormai consapevole, risolta; continuo a non sapere cosa mi aspetta, ma nessuno mi confonde più su ciò che mi spetta.

(Gabriela Pannia)

10/10/2018

Perdono in partenza, quegli uomini che impiegano il tempo a tessere le mie lodi; quanto valgo lo so da me.

Dovrebbero raccontarmi, passato e fatti alla mano, quanto valgono loro.

(Gabriela Pannia)

25/09/2018

Allontano cose e persone per cui provo interesse, attiro cose e persone delle quali non me ne importa assolutamente nulla.

Quando mi hanno creata devono aver fatto confusione su qualche impostazione di base.

(Gabriela Pannia)

18/09/2018

Istruzioni per perdere una donna: niente appunti, basta darla per scontata. (Gabriela Pannia)

28/08/2018

Talvolta mi chiedo se, per amore della facile compagnia, non sia opportuno cambiare. Poi mi guardo allo specchio, ripercorro le mie scelte, sondo la mia anima, e niente. Mi vado bene così. (Gabriela Pannia)

27/08/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: