Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Esperienze

Che nessuna prova, che nessun dolore, che nessuna sconfitta ti abbatta; guarda la luna e i suoi crateri: anche se restano i segni si può ancora essere magnifici.

(Gabriela Pannia)

Hai ascoltato le prime notizie e avuto una grande paura,
hai cantato sui balconi e pregato con il Santo Padre,
hai offerto la tua stessa vita a chi faticava a respirare,
hai pianto con lacrime amare le radici umane strappate via.
Hai resistito, hai lottato, hai rispettato, hai sperato.
Siamo ancora in battaglia, a marciare nel tunnel ma illuminati da tre stupendi colori.
Insieme, mia meravigliosa Italia, possiamo tutto.
Possiamo il sole.

(Gabriela Pannia)

Giugno, adorato giugno.
Sapessi cosa abbiamo attraversato per arrivare fino a te.

(Gabriela Pannia)

Sono trascorsi secoli e non ce ne siamo accorti, superstiti del contrario di ciò che eravamo.
Siamo passati dal desiderio di posti isolati in cui riposarci dalla gente all’esigenza tutta nuova di stare in mezzo alle persone.

(Gabriela Pannia)

– Quante primavere abbiamo saltato?
– Nel tempo, fino a ora, solo una.
– E nel cuore?
– Nel cuore, infinite.

(Gabriela Pannia)

Usciremo dal buio, deporremo le lacrime, faremo pace con l’aria, saremo folla nel sole.

(Gabriela Pannia)

È Pasqua, non possiamo fare gite fuori, ma possiamo avventurarci dentro.
Nei nostri pensieri, nelle nostre famiglie, nei nostri cuori.
Eliminiamo le erbacce degli egoismi, seminiamo consapevolezza ed evoluzioni.
Tornerà nuovamente il sole e troverà, ovunque, meravigliosi giardini.

(Gabriela Pannia)

Il mondo che uscirà da questa sciagura dovrà essere un mondo per forza rivoluzionato.

Stiamo capendo cosa sia la prigionia e la limitazione della libertà, solo che noi lo stiamo capendo nel tentativo di salvarci, gli animali l’hanno sempre subito per trastullarci o compiacerci.

Continua a leggere

La primavera non sa, le rondini vengono senza restrizioni. I profumi violano le recinzioni, il mare canta senza appuntamento.
La paura, anche oggi, attanaglia i cuori.
Ma la speranza, la speranza é un fiore che non conosce stagioni.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: