Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Essenza

Vuoi essere felice, donna?
Allora sii moglie solo se desideri esserlo.
Sii indipendente se vuoi volare da sola.
Sii madre se è un tuo istinto profondo.
Sii completa anche senza dei figli.

<!–more–>

Sii casalinga se è una tua vocazione.
Sii in carriera se ti riempie di orgoglio.
Sii accondiscendente se approvi.
Sii sincera se nutri dei dubbi.
Resta se lo vuoi per davvero.
Lascia se hai la tristezza nel cuore.
Fuggi da ogni atteggiamento irrispettoso.
Difendi se ci credi davvero.
Sorridi di ogni gelosia.
Graffia se ti fanno del male.
Piangi e non temere il giudizio.
Ridi e non sentirti sbagliata.
Matura e scopri te stessa.
Ama e sii luce serena.

(Gabriela Pannia)

– Scrivi cose meravigliose, qual è il tuo segreto?
– Le sento tutte.

(Gabriela Pannia)

– I primi pensieri del mattino svelano l’anima e la vera essenza delle persone. Pensieri grati, preoccupati, propositivi. Sfaccettature diverse per profondità personali. Ad esempio, tu a cosa pensi appena sveglio?
– Chi, io?
Io penso alla colazione.

(Gabriela Pannia)

Volevo solo dirvi che non ho lacci né catene.
Se dico una cosa la penso.
Se voglio una cosa la prendo.
Ho solo un limite: la coscienza.
Se in qualcosa sto muta o rinuncio,
è perché è giusto così,
è perché mi sto rispettando.

(Gabriela Pannia)

Prendere spunto per apparire leva sempre qualche punto all’essere.
Anche se non si vede o non tutti se ne accorgono, questo si rivela a lungo andare uno dei più spietati paradossi della vita.

(Gabriela Pannia)

Che tu sia frenetico come il vento che prende le preoccupazioni e le porta via, disfacendole in coriandoli d’aria nel cielo. Che tu sia calmo come la sabbia dei deserti che cambia luogo e cambia prospettiva, che ora è pianura ora è duna, eppure mai tradisce la sua essenza.

(Gabriela Pannia)

Sono una donna folle che della sua follia non ha vergogna, anzi l’adora e la mostra ai quattro venti. Ma quale rassegnazione e quale maturità! La mia visione del mondo sarà per sempre scettro e scudo; mi salverà, caratterizzerà e solleverà finché avrò vita.

(Gabriela Pannia)

A contatto col mare ti ritrovi,

conosce la lingua della tua parte immortale.

Il mare è come l’anima.

Profondo, complesso e senza un’età.

(Gabriela Pannia)

Quando arriva la notte io mi ritrovo.

Nel buio di un sole accomiatato riscopro luci e sfumature di ciò che sono,

di ciò che sogno, di ciò che inseguo.

(Gabriela Pannia)

Ci hai messo il cuore, la pelle, l’anima, le lacrime e tutte le tue forze per essere ciò che sei; se qualcuno ti descrive in altro modo non farti confondere. Osserva la tua immagine in uno specchio, prenditi il tempo che occorre per riconoscerti, accarezza le tue cicatrici, coccola le ciocche dei tuoi capelli, sorridi e, a dispetto di tutto e tutti, esci e sii ancora indiscutibilmente, meravigliosamente te stessa.

(Gabriela Pannia)

Non vivo di illusioni, distruggo le illusioni.

E se nel distruggerle mi distruggo è per il tempo di reinventarmi, di rinascere.

Meglio provata e consapevole che intonsa regina di castelli di vento.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: