Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Festa

Chi ami in salute, un piatto sul tavolo e un domani su cui fare insieme progetti e congetture. Scordate gli eccessi, i regali, i dissapori. A Natale, per fare Natale, ciò che serve realmente è il poco che è tutto elencato qui.

(Gabriela Pannia)

22/12/2018

Annunci

A Natale la gente fredda resta fredda; gli altri non si spiegano come, ma rubano all’aria i paramenti della magia.

(Gabriela Pannia)

7/12/2018

Domenica: le lancette pigre, il caffè lento, i paesaggi sospesi e i propositi messi in pratica con moltissima calma.

(Gabriela Pannia)

16/09/2018

A Natale non spunta la felicità, non torna la salute e non spariscono i problemi; il Natale è l’occasione per guardare al positivo e mettere in ricarica le speranze. Per ringraziare di ogni gioia, contare e coccolare le certezze, farsi e dare forza, confessare a chi amiamo quanto ci è caro. (Gabriela Pannia)

24/12/2017

Ad Halloween dovremmo più che altro festeggiare il medioevo che alberga in certe menti contorte; perché solo le menti contorte, vivendo nel triste mondo di oggi, possono pensare che il Male risieda in una zucca intagliata. (Gabriela Pannia)

31/10/2017

Ferragosto è un meraviglioso sonaglio a vento appeso in mezzo alle giornate estive; la sua è una melodia pregna di sabbia e bilico, di cose belle che sono ancora vacanza, di cose belle che a settembre verranno. (Gabriela Pannia)

15/08/2017

Siate liberi, liberati e liberanti; siate sempre pronti e puntuali nella comprensione e nell’azione, perché il costo è stato immane. Perché, come cantava Gaber, libertà è partecipazione. (G. Pannia)

25/04/2017

Festa è la scusa per alzarsi col sorriso, per stare in compagnia di chi più amiamo, per dare un bacio o un abbraccio senza il timore d’essere letti vulnerabili, per dire a qualcuno che lo si vuol bene, che ci è mancato, che è scusato, che ci dispiace. È l’occasione per riposare, per sdrammatizzare, per ridere insieme, per fare gite fuori porta, per cucinare meglio e per mangiare un po’ di più. Amo immensamente i giorni di festa, hanno il potere di accorciare le distanze tra le persone, di stringere in nodi d’affetto chi già s’ama, di alleggerire il cuore, di renderci grati, di oscurare il superfluo e di illuminare l’essenziale. (G. Pannia)

17/04/2017

Buongiorno e felicissima Pasquetta a tutti i followers/blogger amici di questo mio piccolo e modesto spazio viola. 💜


Buona Pasqua a chi porta la pace nel cuore, a chi dal cuore la versa tutt’intorno ed a chi, con il più umano degli intenti, vorrebbe che essa abbracciasse il mondo intero; ogni cosa buona si genera da un desiderio ed il desiderio di pace, oggi più che mai, è il solo terreno da cui possa germogliare un presente clemente, un domani che non faccia paura. (G. Pannia)

16/04/2017


La cosa bella dell’alba è che non arriva da sola, è sempre in compagnia. Vuoi sapere di cosa? Nei casi migliori di un raggio di sole; con frequenza regolare, del fragrante e delizioso sapore di vacanza. Sempre e comunque con una fresca ventata di speranza. (G. Pannia)

25/03/2017

Sono il magico baccello in cui germoglia la vita, le ginocchia piegate da antiche sottomissioni e reiterati soprusi, la forza pregna di cocciutaggine e coraggio con cui si abbattono muri e si partorisce un figlio; sono lo sguardo sensuale della femminilità ancora acerba, quello innocente di una bambina che gioca all’adulta sui tacchi di sua madre, quello corrucciato di saggezza, ricordi e rughe venute ad ubbidire alla legge del tempo. Sono colei che potrebbe amarti col corpo o col cuore, il più delle volte con tutta se stessa; sono la rosa sbocciata al culmine di uno stelo colmo di spine, il sorriso che non potrai mai dimenticare o il non amarti che non riuscirai a perdonare. Sono perfetta nella mia imperfezione: un impasto di carne vibrante e anima protesa ad inquietudini irrazionali. Sono mistero, incoerenza, dedizione, freddezza, amore, odio, intimo e lunatico capriccio; sono e sarò ancora la tua principale fonte di tormento e, al contempo, la presenza che sembrerà dare un senso alla tua vita intera. Sono dignità, intelligenza, incontestabile valore. Portami una mimosa, un cioccolatino, un peluche; ma prima, ovunque e comunque, qualunque età anagrafica abbia il corpo che ospita questa mia anima perennemente fanciulla, riconosci, promuovi, difendi, tutto il rispetto che da sempre mi è dovuto, e che a lungo, ancora oggi, mi è stato e mi viene imperdonabilmente negato. (G. Pannia)

8/03/2016

È il gatto a decidere se, quando e quanto amarti; e non ci mette troppo a stabilire che lui è il re e tu il suo fedele servitore. (G. Pannia)
17/02/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: