Ricerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Fiori

I fiori in una crepa sono come i superstiti in una tempesta: mentre gli altri non scommettono un soldo, gli interessati mettono in gioco anche l’anima.

(Gabriela Pannia)

Luna: il sole pacato della notte sotto il cui sguardo non sbocciano fiori ma si schiudono sogni.

(Gabriela Pannia)

La semplicità è la pelle delle belle anime; chi è povero dentro cerca palcoscenici e applausi.
Chi dentro è ricchissimo preferisce il silenzio e un campo di fiori.

(Gabriela Pannia)

Credo che le gemme sui rami e il colore nelle corolle siano le carezze della vita.
I fiori vengono per incitarci, sono i sorrisi ai bordi della via che conduce alla fine della notte.

(Gabriela Pannia)

Se fosse la fine non avremmo più i tulipani, il sole e le viole, i primi vagiti in ospedale e la risata dei brevi momenti in cui ci si scorda del dolore.
È per questo che spero.
Io ogni mattina mi sveglio, scelgo la vita, spero con tutto il cuore.

(Gabriela Pannia)

La primavera non sa, le rondini vengono senza restrizioni. I profumi violano le recinzioni, il mare canta senza appuntamento.
La paura, anche oggi, attanaglia i cuori.
Ma la speranza, la speranza é un fiore che non conosce stagioni.

(Gabriela Pannia)

Ai prati in fiore non importa di quel che succede, gli uccellini non hanno scordato le loro note allegre, fuori é tutto come sempre.
Sforziamoci solo finché serve; più avanti ci sará la normalità che, per prima, vorrà riabbracciarci.

(Gabriela Pannia)

Di questo giorno appena sorto fanne il fiore da mettere nel vaso della vita; lascia che profumi, prenditene cura. Lascia che culli la tua anima e risalti i tuoi colori. Lascia che sia bellissimo o che, almeno, ti porti a una chiara decisione, a una sana riflessione, a qualcosa che possa rivelarsi un punto di svolta nei giorni a venire.

(Gabriela Pannia)

È la fragilità a spiegare come gestire le cose forti. Guarda i fiori selvatici: sanno del vento e degli acquazzoni, del loro improvviso scatenarsi e distruggere.

Eppure si piegano senza lamento, eppure colorano, eppure profumano.

(Gabriela Pannia)

Ma tu lo vedi quanti fiori perde, ogni giorno, il giardino della vita? E cosa stai a subire, accettare, sprecare, rassegnarti e non tentare?

Ama, osa, splendi, abbraccia, lotta, corri, prova, prendi.

(Gabriela Pannia)

La mia ricetta perfetta per la felicità?

Una casa sul mare, un trionfo di fiori,

un pugno di amici reali, leggere,

scrivere e tutte le altre evolutive passioni.

(Gabriela Pannia)

27/04/2019

Odorano i prati, di margherite e viole.

La primavera incalza coi suoi precoci semi di perlustrazione.

(Gabriela Pannia)

8/03/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: