Ricerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Frasi celebri

Sottigliezze, virgole e sfumature: dettagli piccoli ma che fanno di ogni cosa un essere unico ed irripetibile. (G. Pannia)

19/07/2016

Se impari l’arte dell’obiettività hai poco da temere il giudizio altrui; la gente espone per sentito dire, o per un personale e deviato sentire male. Predica troppo e mette in pratica a stento, istruisce con puntiglio e concede surreali menzogne a se stessa; la gente giudica e si pone su fantastici piedistalli perché così colma vuoti della vita o mancanze spirituali. Se sei intimamente onesto e se conosci la tua strada chiudi gli occhi, accendi il cuore, seleziona le persone e le parole, sorridi, abbraccia i sogni, accumula adeguate provviste di fiducia e speranze, e prosegui. (G. Pannia)

19/07/2016


Benvenute alle cose dimesse, sommesse, lucenti, puntuali, sensuali; benvenuta all’alba e alla sua magia, al suo essere rituale ancestrale, abitudine lieve che rompe e allontana il nero velo della notte. Buongiorno ogni giorno a quell’intima, conseguente, deliziosa certezza che ogni forma di buio è prossima alla disfatta quando l’orizzonte è attraversato dal primo sbadiglio della luce. (G. Pannia)

9/03/2016

La felicità è fatta di piccole cose che il mondo scorda e sminuisce, ma che il cuore riconosce e trattiene come il più prezioso dei tesori. (G. Pannia)

18/07/2016

#lorenzorobertophotography

C’è un alfabeto delicato e genuino che, se usato costantemente senza timore, può aprire tutte le porte, scardinare i lucchetti, abbattere i muri e fondere ogni sorta di barriera: il linguaggio del cuore. (G. Pannia)

7/04/2016

Ho imparato che, a turno, si cade tutti; ma cadere con umiltà fa meno danni e meno male che cadere convinti che non si sarebbe mai caduti. (G. Pannia)

5/03/2017

Tutti ci portiamo addosso piccole e grandi cicatrici, ci differenziamo solo per quel che concerne il punto esatto in cui le conserviamo: chi nel cuore, chi nello sguardo, chi sulla pelle, chi nell’atteggiamento sottomesso al destino, chi in quello impuntato su una possente pretesa di rivalsa. (G. Pannia)

7/04/2016


Di te non mi resta che il profumo dei fiori, quello sguardo di luce che ancora accende i ricordi, quella risata innocente che ha permeato le mura di un’infanzia sempre viva nei gelosi e nascosti cunicoli dell’anima. (G. Pannia)

9/04/2016


Puntate al cielo, sempre. È meglio avere i capelli crespi di nuvole che i sogni sporchi di fango. (G. Pannia)

21/08/2016

Con certi pensieri, con certe preoccupazioni e con certe frequentazioni occorrerebbe fare ciò che si fa con gli armadi e le chiome degli alberi: tagliare, liberare, sfoltire, alleggerire. Con un po’ di coraggio dopo si starebbe certamente meglio, perché si sta sempre meglio quando si dispone di più luce, di più spazio, di più aria, di un più esclusivo contatto con cose e persone che fanno bene davvero. (G. Pannia)

5/03/2017


Fate come il mare che splende di riflessi dorati sui tratti di superficie baciati dalle primizie del sole mattutino, o come i fiori che spalancano grati i petali colorati commossi di rugiada: dimenticate la notte, i suoi timori e le sue cupezze. Quando il giorno viene, nonostante tutto, impegnatevi affinché esso sia spronato a divenire uno dei migliori giorni della vostra vita. (G. Pannia)

6/04/2016

Eccola, arriva con la sua rossa e gialla veste: richiamate la mente al riposo, ora che il cielo si colora di sera e diviene il palcoscenico esclusivo delle nostalgiche e silenti acrobazie dell’anima. (G. Pannia)

5/04/2016

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: