Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Futuro

Il segreto della vita è concentrarsi sul qui e ora.
Il prima è una lezione, il dopo una speranza.

(Gabriela Pannia)

È notte. Dormi e sogna strade che portano a un futuro meno minaccioso.
Domani ci sveglieremo e le percorreremo davvero, facendo il necessario affinché quel futuro sia presente presto.

(Gabriela Pannia)

– Quante primavere abbiamo saltato?
– Nel tempo, fino a ora, solo una.
– E nel cuore?
– Nel cuore, infinite.

(Gabriela Pannia)

Ti auguro una festa serena e la gioia nel cuore, non quella gioia folle che dura il tempo che dura e poi ti lascia in balia dei venti e dei problemi. Ti auguro la gioia che se ne sta in sordina, che quando sei sul punto di cedere viene, ti accarezza i capelli, ti tira una pacca sulle spalle e dice “Dai, hai perso troppi giorni con le tue ansie, lacrime e i tuoi cattivi presagi… rimbocchiamoci le maniche, pensiamo positivo e ripartiamo!”

Ti auguro gioia e fiducia nel domani, perché quando tutto è tranquillo tu sia luce per chi vede nero, e perché quando tutto va male a far chiarezza nel tuo buio vi sia la certezza che ogni cosa ha un senso, che c’è un fine superiore e calcolato, che con un po’ di impegno, sacrificio e pazienza andrà ancora splendidamente bene.

(Gabriela Pannia)

Metà dicembre e ultimi palpiti dell’anno: le strade che odorano di sera, i respiri che profumano di neve, le stelle che piovono sogni e il buio su cui disegnare con le dita tutti i domani possibili.

(Gabriela Pannia)

Voglio un Natale sereno, di quelli sereni che non ne esistono più. Voglio l’odore di casa, l’abbraccio di mia madre, chi ho perso di nuovo vivo nei sogni, la speranza di quand’ero bambina, l’ostinazione coi piedi puntati sulla convinzione che il futuro porterà più bene di quello che il presente mi consente di intravedere.

(Gabriela Pannia)

È mattino, è un giorno nuovo.

Concentrati su quello che hai, non su quello che manca.

Guarda al futuro, non più al passato.

Rincorri il sole, non le persone.

Sii il sorriso di chi incontri, ma prima il tuo.

(Gabriela Pannia)

Ridatemi la magia di quand’ero bambina, quando le nuvole disegnavano promesse nel cielo, le farfalle sembravano provenire da un regno fatato e il mattino era solo uno dei tanti momenti in cui pensare al futuro significava pregustare il sapore indefinito della felicità.

(Gabriela Pannia)

È mattino, è tempo di guardare avanti.

Davanti a te c’è il futuro, riempilo.

Davanti a te si srotola la vita, corrile incontro.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: