Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Lezioni

Amo gli sguardi di quelli sopravvissuti alla tempesta. Sanno essere l’arcobaleno per chi deve ancora attraversarla.

(Gabriela Pannia)

Il segreto della vita è concentrarsi sul qui e ora.
Il prima è una lezione, il dopo una speranza.

(Gabriela Pannia)

Vi venderanno illusioni e le spacceranno per felicità; coltivate il dialogo interiore, passeggiate nella natura, consultate spesso le enciplodie di vita chiamate anziani.
La felicità è sì fugace, ma concreta, inconfondibile.
Onesta nella pelle, nel cuore, nella serenità.

(Gabriela Pannia)

Ditemi a che serve aver tanti accanto, senza selezione, se nel momento della burrasca si affonda da soli.

(Gabriela Pannia)

Io non so esattamente quante vite abbiano i gatti, so che da loro dovremmo prendere lezioni di filosofia.

(Gabriela Pannia)

Vedi le cose apparentemente belle?
Non tutte vengono per allietarti.
Vedi le cose apparentemente brutte?
Non tutte vengono per ferirti.

(Gabriela Pannia)

Alle cose che ho riscoperto care in questo periodo che ha reso cara la libertà: ai profumi preclusi, agli abbracci vietati, ai rituali stravolti, al bisogno altrimenti inascoltato di coltivare bellezza e contatto nell’intimità.

(Gabriela Pannia)

Il mondo continua a vivere ed é bellissimo, costringe in gabbia solo gli esseri umani.
Secondo me ci sta mandando un messaggio: non siete indispensabili. L’aria, la terra, l’acqua e il cielo senza di voi stanno bene.
Quando tornerete ricordate d’essere i miei ospiti.
Non i miei padroni.

(Gabriela Pannia)

Abbiamo bisogno di presenze e di costanza, di presenze costanti e di bene che non ci dimentica. Selezionate accuratamente, nei lunghi anni della vostra vita, ché di lungo c’è ben poco e ogni giorno va spartito con chi c’inonda di serenità.

(Gabriela Pannia)

Non cercate cose e presenze superficiali, cercate luoghi e persone che siano per voi casa. E se non sanno essere il vostro porto sicuro, se non vi fanno sentire protetti ogni giorno, abbandonateli, lasciateli.

La solitudine che più fa male è quella tappezzata di illusioni.

(Gabriela Pannia)

Buon nuovo anno a me e alla donna che sono.

Buon nuovo anno ai sacrifici diventati cose concrete nel ciclo che si sta concludendo; alla mia forza fatta di cadute e lacrime, alle infinite fragilità che combatto da sempre e che, per sempre, mi accompagneranno.

Buon nuovo anno alla tenacia con cui trattengo la bimba in un corpo che segue soltanto le leggi del tempo, al tempo che sempre dedico a me perché crescere dentro è lo scopo principale di questo pazzo viaggio.

Continua a leggere

Mi piacciono le cose belle, anzi bellissime.

L’alba che porta obiettivi, la notte che spiega le ombre, la gente che sa guardare avanti senza lasciarsi alle spalle ciò che insegna la vita.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: