Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Libertà

Abbiamo conficcato nel petto questo bisogno continuo di libertà.
Chissà da cosa, chissà da chi, chissa che non siano in noi stessi le catene delle nostre prigioni.

(Gabriela Pannia)

Gabbiano, voglio essere un gabbiano.
Il cielo come conquista, il vento come sfida, il mare come sfondo, i tetti come luogo di riposo da cui lanciare sguardi lucidi sulla vita.

(Gabriela Pannia)

Non trattengo, lascio scorrere.
Troppe certezze ho perduto.
La vita non è tenere in pugno le cose, ma goderne finché riempiono le mani.

(Gabriela Pannia)

Non c’è mattino più bello di quello in cui un cuore, liberatosi della sua notte, ricomincia a sperare.

(Gabriela Pannia)

Volevo solo dirvi che non ho lacci né catene.
Se dico una cosa la penso.
Se voglio una cosa la prendo.
Ho solo un limite: la coscienza.
Se in qualcosa sto muta o rinuncio,
è perché è giusto così,
è perché mi sto rispettando.

(Gabriela Pannia)

Non correte rischi insensati; si rischia solo per un ideale, per una persona cara o per la libertà.

(Gabriela Pannia)

Alle cose che ho riscoperto care in questo periodo che ha reso cara la libertà: ai profumi preclusi, agli abbracci vietati, ai rituali stravolti, al bisogno altrimenti inascoltato di coltivare bellezza e contatto nell’intimità.

(Gabriela Pannia)

Il mondo che uscirà da questa sciagura dovrà essere un mondo per forza rivoluzionato.

Stiamo capendo cosa sia la prigionia e la limitazione della libertà, solo che noi lo stiamo capendo nel tentativo di salvarci, gli animali l’hanno sempre subito per trastullarci o compiacerci.

Continua a leggere

Lasciate da parte i pensieri lucidi, i problemi pratici, i progetti sul domani ed i calcoli mentali. Siamo creature spirituali, non dobbiamo dimenticarlo. E lo spirito impone che, di notte, ci si spogli del materiale e ci si rivesta di folli e assurdi sogni.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: