Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Magia

È Natale sin dalle prime notti di dicembre, quando osi sognare più di tutte le altre notti, quando sogni senza limiti e misure, quando senza contenerti riesci a credere a portata di realtà persino l’impossibile.

(Gabriela Pannia)

Non importa quanti anni hai, a dicembre si torna tutti un po’ bambini.

(Gabriela Pannia)

Fare l’albero, a Natale, è una profonda dimostrazione d’amore.

Sprona gli altri a credere sempre nella magia. Vuol dire dirsi che, nonostante tutto, occorre ancora credere nella magia.

(Gabriela Pannia)

Che la notte, ogni notte, specie la notte più scura, sappia portarti questo: vassoi di speranze, zuppiere di sogni, conditi con la luce delle stelle e con scaglie di magia grattugiate dalla luna.

(Gabriela Pannia)

La vita è come le mattine d’autunno: può esserci il sole, può esserci la pioggia, si può star bene o si può essere nuvolosi, ma il tempo non smette per questo di scorrere, gli obiettivi non cessano di esistere, l’istinto non si stanca di trainare in avanti, la magia non si cruccia se la si scova in qualche crepa.

(Gabriela Pannia)

Sogno una notte magica, concreta.

Di quelle che non portano buoni consigli ma meritate e azzeccate soluzioni.

(Gabriela Pannia)

Notti d’autunno: quando le foglie col loro giallo dorato provano a splendere come le stelle.

(Gabriela Pannia)

Che magici, gli imperterriti sognatori.

Sono fatti della stessa profondità della notte.

(Gabriela Pannia)

Occorrono cento sogni, cento speranze, cento belle anime e tanto amore per fare la magia di un tramonto.

(Gabriela Pannia)

Ridatemi la magia di quand’ero bambina, quando le nuvole disegnavano promesse nel cielo, le farfalle sembravano provenire da un regno fatato e il mattino era solo uno dei tanti momenti in cui pensare al futuro significava pregustare il sapore indefinito della felicità.

(Gabriela Pannia)

La notte è il più bello e fruttuoso dei viaggi.

Attraverso l’oblò arcuato del suo vascello blu scuro ti mostra, ogni volta, qualcosa di te, qualcosa degli altri, qualcosa che ignori ma di cui hai bisogno.

(Gabriela Pannia)

– Amo la sera, è il mio luogo preferito.

– Ma la sera non è un luogo.

– Appunto. Ci trovi tutta la magia e non c’è sorta di confine.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: