Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

mattino

Sabato: il sole nel cielo della settimana.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Il giorno confuso con la notte, la brina sui prati, il fresco quasi freddo, il sonno appiccicoso. Settembre mostra i segni della metamorfosi: non più lenta fine dell’estate, ma repentino principiare dell’autunno.

(Gabriela Pannia)

Il caffè è buono sempre, ma in certi momenti è straordinario: alla domenica, in estate, quando sei fuori e c’è un caldo gentile. Alla domenica, in inverno, quando sei dentro e fuori piove.

(Gabriela Pannia)

Svegliarsi in un giorno di fine agosto, aprire le finestre e sentire l’aria più fresca, l’odore della pioggia, la porta che cigolando si chiude su un ciclo, il lontano richiamo di cose nuove, la natura che già costruisce i palcoscenici dell’autunno.

(Gabriela Pannia)

È mattino: prendi il nuovo giorno come viene, adoperati affinché si sviluppi e si concluda il più possibile come desideri.

(Gabriela Pannia)

Alba: l’aria fresca e odorosa del mattino, i colori sgargianti messi in risalto dai raggi del sole, le strade deserte, la lieve danza delle foglie, i pensieri assonnati, il bisogno di un caffè e tutte le esaltanti incognite della vita.

(Gabriela Pannia)

Il mare lo preferisco al mattino presto, quando non c’è nessuno; quando la sabbia fresca porta le impronte dei gabbiani e il solo rumore delle onde mette ordine nei pensieri.

(Gabriela Pannia)

È ancora presto, guarda l’alba

come indora il cielo.

Sulla pelle è tutto un brivido di vita.

(Gabriela Pannia)

Ci sveglieremo all’alba, col sole ancora a bagno nell’orizzonte; guarderemo all’oro del cielo e a quello delle cose che possediamo, spereremo con ogni palpito nel futuro, sapremo dedicare un attimo al dire grazie, e sarà il giorno più bello della nostra vita.

(Gabriela Pannia)

Tra le sensazioni sulla pelle amo quelle del primo mattino.

Al mattino i desideri sembrano un po’ più forti della realtà.

(Gabriela Pannia)

Le conti sulle dita, le cose belle davvero. Una è il sole che, assieme al mare, alla terra e al cielo, racconta all’universo un altro giorno di luglio.

(Gabriela Pannia)

Ridatemi la magia di quand’ero bambina, quando le nuvole disegnavano promesse nel cielo, le farfalle sembravano provenire da un regno fatato e il mattino era solo uno dei tanti momenti in cui pensare al futuro significava pregustare il sapore indefinito della felicità.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: