Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Mistero

Lascia che il silenzio ti parli e la notte ti illumini, lascia che la luna ti scaldi col suo tocco d’argento, lascia che le vie impervie ti portino sulla strada maestra, lascia che le stelle sfavillino e che i tuoi piedi poi colgano il senso di questo insensato peregrinare.

(Gabriela Pannia)

Un giorno l’universo verrà a reclamarci, e noi così piccoli e attaccati alla carne, così smemorati e pieni di paure, così dipendenti dalla terra e da chi in essa ci vive, sentiremo di essere di fronte alla più imponente delle evoluzioni. Ci chiederemo più insistentemente nel dopo cosa c’è.

Credo sia la stessa sensazione che gli uccelli provano a un passo dal loro primo volo.

(Gabriela Pannia)

La vita è quella cosa che ti ci scontri anche se sei pacifico, e ti ci innamori anche se sei poco romantico. Ma è questo il mistero, è questa la via.

Non esiste altro modo per attraversare l’esistenza.

(Gabriela Pannia)

La notte la amo per le storie che racconta; un po’ di fiaba, un po’ di realtà. Un pizzico di tristezza e un mare di speranza. Quel velo di mistero che rende tutto affascinante, le carezze delle cose che supportano da sempre.

(Gabriela Pannia)

La vita è mistero e la notte la sua porta segreta; il cielo buio è l’accesso al sogno, all’inspiegabile, ai sensi altri, al dopotutto, ai regni che non sanno cosa sia lo spazio e cosa il tempo.

(Gabriela Pannia)

È protetta in segrete tutte sue, la vita.

Non spiega, non giustifica, non apre le porte che vogliamo e non sempre chiude quelle che pensiamo.

Eppure, in brevi momenti, riesce a farsi anche capire, così che vedi il senso delle cose in un’onda del mare, un camino acceso o nel cielo che riabbraccia timidamente il sole.

(Gabriela Pannia)

Le stelle che ci osservano, appese alle tende della notte, e quel loro esclusivo riuscire a farci sentire piccoli, grandi, soli, amati, insignificanti e parte di uno strepitoso prodigio, allo stesso tempo.

(Gabriela Pannia)

La notte sa dirmi parole sagge e svelarmi cose di me che, in me, fatico a chiarire. Ma le notti d’autunno sanno fare di più. Sarà per quel mistero che colora le foglie, troppo simile all’altro che fa pulsare le stelle.

(Gabriela Pannia)

Credo nei miracoli perché ho ancora gli occhi lucidi di chi li nota attorno a sé.

(Gabriela Pannia)

A tuo favore e a tue spese imparerai che la vita è il più delicato e il più caro dei misteri dell’universo.

(Gabriela Pannia)

18/04/2019

Come scivola il tempo, com’evapora la felicità, come si svuotano gli abbracci, come cambia la strada.

Dicono che non ci sei più, ma chi vuoi che li ascolti.

Presenza è un concetto talmente soggettivo che nessuna dichiarazione sul suo conto passa mai come folle completamente.

(Gabriela Pannia)

27/10/2018

Sei l’incognita delle incognite, oh vita. Eppure detestarti ogni tanto non è possibile senza amarti sempre immensamente. (Gabriela Pannia)

20/08/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: