Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Mistero

La notte sa dirmi parole sagge e svelarmi cose di me che, in me, fatico a chiarire. Ma le notti d’autunno sanno fare di più. Sarà per quel mistero che colora le foglie, troppo simile all’altro che fa pulsare le stelle.

(Gabriela Pannia)

Annunci

Credo nei miracoli perché ho ancora gli occhi lucidi di chi li nota attorno a sé.

(Gabriela Pannia)

A tuo favore e a tue spese imparerai che la vita è il più delicato e il più caro dei misteri dell’universo.

(Gabriela Pannia)

18/04/2019

Come scivola il tempo, com’evapora la felicità, come si svuotano gli abbracci, come cambia la strada.

Dicono che non ci sei più, ma chi vuoi che li ascolti.

Presenza è un concetto talmente soggettivo che nessuna dichiarazione sul suo conto passa mai come folle completamente.

(Gabriela Pannia)

27/10/2018

Sei l’incognita delle incognite, oh vita. Eppure detestarti ogni tanto non è possibile senza amarti sempre immensamente. (Gabriela Pannia)

20/08/2018

Quant’avversione crudele c’è in giro per ogni sorta di fede; ma se l’animo ricerca senza sosta, come se poterla conquistare fosse certezza, da qualche parte dovrà pur essere. La felicità. (Gabriela Pannia)

22/05/2018

Vite intere spese a desiderare miracoli, quando la vita stessa è incomprensibile. Esserci in mezzo a tutto questo essere è il prodigio, il dono che non va reputato dovuto, lo spettacolo a cui mai bisognerebbe rivolgere uno sguardo irriconoscente. (Gabriela Pannia)

28/12/2017

Cerco luoghi non luoghi in tempi senza tempi; non mostratemi le diverse tipologie di radici, credo d’essere un seme aggrappato volutamente a correnti di mistero in continua migrazione. (Gabriela Pannia)

15/10/2017

Chissà quanti misteri conosce e non svela, quanti universi ignoti ha ancora in lista, questa mia anima nomade ed irrequieta che sogna e scalpita, che pianta persino sulle solite strade l’eccitazione impaziente di una nuova partenza. (Gabriela Pannia)

25/09/2017

Incoerenti, volubili, capricciose, sagge, adulte, bambine, fragili, forti: che le donne siano creature difficilmente catalogabili lo capisci presto; un uomo, ad esempio, puoi conoscerlo in una manciata di minuti. Per comprendere una donna non ti basta una vita. (G. Pannia)

19/10/2016

Chissà poi da quale fessura dell’anima nasce, ogni volta, una nuova speranza. (G. Pannia)

23/12/2015

Scende la sera e s’affaccia la luna, col suo viso luminoso e tondo come un sogno; come la vita che piroetta formando vortici misteriosi, smarrita in una danza che un giorno si esaurirà legando l’alfa all’omega, nel più essenziale dei cerchi, nel più profondo dei significati. (G. Pannia)
19/02/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: