Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Motivazione

Che nessuna prova, che nessun dolore, che nessuna sconfitta ti abbatta; guarda la luna e i suoi crateri: anche se restano i segni si può ancora essere magnifici.

(Gabriela Pannia)

Non esistono soluzioni per le cose troppo lontane, tranne il fare il primo passo. E poi un altro. E un altro ancora.

(Gabriela Pannia)

Saremo mai realmente al sicuro dai pericoli di questa vita, dal dolore, dalle perdite?
Lo chiedo alla luna ed ecco: non mi risponde.
Si limita a guardarmi in quel suo modo materno, a preparare per me tisane di sogni d’oro e di candida speranza.

(Gabriela Pannia)

C’è un senso, fidati.
Anche se si nasconde fin troppo bene, anche se ti scivola via dalle mani. Anche se piangendo gli offri tutta la tua fiducia, anche se urlando lo investi di tutta la tua rabbia.

(Gabriela Pannia)

Nessuno sa quando arriveranno le sue tempeste, per questo il sereno non va mai sprecato.
Se sei felice, sii felice in modo spudorato.
Se felice non sei, guarda: in fondo già s’intravede la luce dei tempi migliori.

(Gabriela Pannia)

Guarda, è di nuovo mattino.
Non darlo per scontato, non essere ingrato.
Grazie alla vita, per esserci.
Grazie ai nostri preziosissimi sensi che ci permettono di godere della meraviglia che ci circonda.

(Gabriela Pannia)

È mattino e in noi ecco ancora quel primitivo istinto alla caccia. A caccia di orizzonti, a caccia di gioia, a caccia di un senso che dia valore alla giornata e ai giorni di tutta una vita.

(Gabriela Pannia)

Buongiorno a chi non teme la vita e, quando la teme, l’affronta perché sa che la vita è azione. Mai resa senza coinvolgimento.

(Gabriela Pannia)

Il giorno che inizia nel sole che sboccia e quella voglia che sorge con essi di farcela, provare ancora, darsi una possibilità, tracciare una nuova via tra le infinite vie del cuore.

(Gabriela Pannia)

Chissà cosa ci riserva oggi la vita,
col suo passo lento e i colpi di scena in mano.
Col suo sorriso enigmatico e quel fascino struggente che spira come vento lieve sul cuore.

(Gabriela Pannia)

C’è una cosa che prediligo, allo sbocciare dell’alba: notare come le speranze, i sorrisi, i sospiri e la fiducia si mettano in punta di terra e si innalzino verso il cielo, anche quando troverebbero meno faticoso lasciar vincere la gravità degli abissi.

(Gabriela Pannia)

Non arrivare al tramonto senza un sorriso da ricordare. Non guardare al domani senza un traguardo in cui aver fede.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: