Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Paesaggi

Mi piacciono i legami palesatisi fuori dopo che sono avvenuti dentro. In una vita precedente, in un incastro d’anime perfetto, in una sintonia da primo sguardo.
Con certi luoghi, con certi talenti, con certe persone.

(Gabriela Pannia)

Dei paesaggi e delle presenze considero il cuore.
Il cuore è la mia personale unità di misura.

(Gabriela Pannia)

– Nulla dura per sempre.
– Dillo al mio amore per il mare.

(Gabriela Pannia)

Poi cresci e vai ma certi odori, sapori e paesaggi restano a dimorare per sempre nel tuo cuore.
Così non sai se ti piacciono più per quello che sono o perché ti catapultano nei giorni e negli affetti dell‘infanzia.

(Gabriela Pannia)

Ci sono paesaggi, al tramonto, che paiono il palcoscenico su cui più ama esibirsi l’anima.

Ma senza maschere e senza copioni.

Senza menzogne, senza giri a vuoto, senza corazze e difese, senza scampo.

(Gabriela Pannia)

Un po’ qui e un po’ lì. Talvolta persa in quell’umano bisogno di sentirsi importanti, talvolta bisognosa di un paesaggio naturale in cui sentirmi effimera.

(Gabriela Pannia)

Le panchine su cui si posano le foglie esauste, i marciapiedi che borbottano a ogni passo, i rami snelli che danno indicazioni alternative fino a pungere il cielo, la sera che viene assieme ai brividi del primo freddo, il richiamo di casa, quella voglia di fare grandi sogni e sostituirli, per un poco, all’autunno della vita quotidiana.

(Gabriela Pannia)

Ottobre mi fissa oltre la finestra, in questa sua prima sera da protagonista; il caldo comprime i profumi dell’autunno ma le punte spoglie, i colori e le foglie già disegnano nel cuore e sulla pelle le inconfondibili percezioni dell’ultima parte dell’anno.

(Gabriela Pannia)

Checché se ne pensi, il mondo è pervaso dalla magia. Al tramonto potrebbe succedere di sorprenderla sui respiri lenti e ricurvi dei prati.

(Gabriela Pannia)

26/04/2019

I libri, i volti, i paesaggi, le persone; amo le esperienze che raccontano storie che nessun posto e nessun altro mi ha mai raccontato. (Gabriela Pannia)

18/09/2017

Il mio segreto è un qualunque paesaggio privo di artifici; rinasco in mezzo a un bosco, su una spiaggia, talvolta anche solo allo schiudersi di un fiore. (G. Pannia)

1/08/2017

Dei più tortuosi sentieri fanne il tuo punto di forza, perché oltre ogni percorso v’è il dono della crescita e del ristoro; perché più cupa e fredda è la strada che stai percorrendo, più lieto e sicuro è il paesaggio che ti attende. (G. Pannia) 

3/09/2015

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: