Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Pensieri

Spiaggia, il punto di contatto col profondo dell’anima, della terra e dell’universo. Dove le forme solite si dissolvono e i pensieri più confusi prendono forma.

(Gabriela Pannia)

23/03/2019

Annunci

È notte: ecco che vi congedo, pensieri tristi e macchinosi. In cielo divampano le stelle, sono pronta a ricoprirle con tegami di sogni.

(Gabriela Pannia)

4/03/2018

– Me ne stavo seduta su uno scalino, scoraggiata, priva di speranze.

– E poi, cos’è successo?

– È venuto il tramonto, su tappeti arancioni di carezzevoli profezie. Mi ha fissato, mi ha abbracciato. Ha bisbigliato “tu, di sperare, non devi smettere mai”.

(Gabriela Pannia)

4/03/2019

In un mondo invertito me ne starei così, col tuo sguardo a sorridermi in mezzo al cielo e la foto di un bellissimo tramonto in tasca.

(Gabriela Pannia)

3/03/2019

Partenze…

È un pomeriggio freddissimo, a Milano. La gente ferma e pronta a partire con i bagagli parcheggiati accanto alle gambe intirizzite è muta, sospesa. La nebbia è malinconica, i respiri fumanti. Persone di tutte le età, di ogni colore, con la vita divisa in più luoghi, che vanno a trovare qualcuno o che partono sperando di trovare qualcosa. Gli occhi pieni di incognite, di speranze, di consapevolezze, di attese. Un ragazzo del sud Italia si confronta con i parenti fermi accanto a lui, poi fa il giro dei viaggiatori che si stanno allontanando da una panchina per capire a chi appartenga una serie di tessere rinvenuta per terra.

Trova la proprietaria, poco più grande di lui; un sorriso, un grazie, una cosa bella… da Natale.

Continue reading “Partenze…”

Notte. Io la notte l’aspetto sempre. Per le stelle e per quel suo instillare speranze, nonostante il buio e quel sentirsi fragili come i petali dei ciclamini.

(Gabriela Pannia)

17/12/2018

Sono così, certe sere d’autunno: accartocciano i pensieri e li calciano in mezzo alle foglie, distendono l’anima e attendono che si gonfi delle rinvigorenti correnti della speranza.

(Gabriela Pannia)

12/10/2018

Tieni, prendi questo pensiero e custodiscilo gelosamente in un ricordo che non farai fatica a evocare; lascialo lì per i momenti di sconforto, per il tempo rotto, per quando ti mancherà il piacere della strada, il senso degli obiettivi o la supremazia di una direzione. Consultalo quando ti sentirai indecisa, vulnerabile o confusa, quando il mondo ti darà contro e intorno sarai sminuita e giudicata:

“Alzati, resisti, combatti.

Sei forte, sei unica.

Sei speciale”.

(Gabriela Pannia)

29/09/2018

Scrivo a me, per me.

E, se ti ritrovi, sai cos’è?

Siamo fatti della stessa Anima.

(Gabriela Pannia)

16/09/2018

Ogni volta che ti perdi, mettiti in viaggio. Quando ti mancano le risposte, mettiti in viaggio. Non importa macinare chissà quanti chilometri, conta il silenzio, contano le lezioni. Talvolta basta un giro attento attorno ai propri pensieri. (Gabriela Pannia)

6/05/2018

Il segreto è lasciare una piccola fessura tra il pensiero e l’azione, tra il desiderio e la coscienza, tra le pretese e gli altri; e lì, proprio lì, versarci un po’ d’anima. (Gabriela Pannia)

13/04/2018

È un tempio, il silenzio; i pensieri sono i suoi sacerdoti, i seguaci coloro che vi accedono vestiti di anima. (Gabriela Pannia)

7/04/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: